Desktop Area riservata

Torna alla Home Page



Scoperto alle Galapagos sito di riproduzione squali martello

Foto per gentile concessione del Parco Nazionale delle Galapagos del 1 dicembre, in cui i biologi identificano e misurano uno squalo martello (Ecuador).

Esperti della Direzione del Parco Nazionale delle Galapagos (PNL) hanno scoperto un sito di riproduzione di squali martello nel corso di una missione di monitoraggio in zone frequentate da esemplari allo stato giovanile.

"La scoperta aiuterà le autorità ambientali per sviluppare strategie di conservazione ed estendere i loro studi per altri siti simili, per la tutela di questa specie", dice un comunicato del ministero ecuadoriano dell'Ambiente.

Il ranger Eduardo Espinoza ha detto che questa scoperta permetterà una migliore comprensione dello stato di conservazione di questi siti, che vengono studiati nella Riserva Marina delle Galapagos dal 2009.

All'interno del programma cominciato in quell'anno, 1.378 giovani esemplari erano squali pinna nera e solo 21 squali martello, indicando l'importanza del nuovo vivaio.

"Questo risultato è molto importante per le Galapagos e per tutta la regione, perché ci sono pochi siti rilevati come zone di riproduzione squali martello nel Pacifico tropicale orientale. Le Galapagos sono il primo in cui gli adulti arrivano per partorire, diventando così dei luoghi privilegiati per la tutela di questa specie protetta ", ha detto Espinoza.

Durante il monitoraggio della specie, circa 30 giovani squali, nove sono stati catturati e contrassegnati con dispositivi interni ed esterni per ulteriori studi.

Gli squali martello sono nella Lista Rossa dell'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) nella categoria delle specie in via di estinzione.

Ciò è dovuto alla loro lenta crescita e alla bassa frequenza riproduttiva, e in più sono altamente sensibili alla pesca illegale, come è accaduto pochi mesi fa con la cattura di un peschereccio cinese in acque protette.

Per tutti questi motivi questi squali sono stati inclusi nelle appendici di protezione di accordi internazionali come la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e fauna selvatiche (CITES), e la Convenzione sulla conservazione delle specie migratorie di animali selvatici (CMS).

Gli studi condotti finora nella Riserva Marina delle Galapagos, uno dei più esclusivi del mondo e si trova a circa 1.000 chilometri a ovest dell'Ecuador continentale, hanno permesso di appurare come gli squali martello si spostano all'interno della regione. Non solo nell'Arcipelago, ma anche a Cocos Island in Costa Rica e Malpelo in Colombia.

Gli arcipelaghi oceanici come Galapagos, Gorgona, Malpelo, Coiba e Clipperton Atoll, sono rifugi necessari per gli squali dove possono soddisfare le loro funzioni vitali.

... continua a leggere

Ultime notizie

 10-12-2017 Leggi la notizia 

Scoperto alle Galapagos sito di riproduzione squali martello

Foto per gentile concessione del Parco Nazionale delle Galapagos del 1 dicembre, in cui i biologi identificano e misurano uno squalo martello (Ecuador).

Esperti della Direzione del Parco Nazionale delle Galapagos (PNL) hanno scoperto un sito di riproduzione di squali martello nel corso di una missione di monitoraggio in zone frequentate da esemplari allo stato giovanile.

"La scoperta aiuter [...]



 08-12-2017 Leggi la notizia 

Film: Blu profondo 2 (USA 2017) di Darrin Scott

Matt Bierman su Blu Profondo 2: "E’ un sequel R-Rated e lo squalo principale avrà una personalità". Al regista Darrin Scott e al protagonista Michael Beach il compito di replicare il successo dello shark movie Blu Profondo del 1999.

Già lo scorso giugno era stato anticipato che il recente rinnovato interesse per i film di squali – con Paradise Beach, Dentro l’incubo e 47 Metri – avre [...]



 01-12-2017 Leggi la notizia 

Attacco mortale in Costarica a Rohina Bhandari

Rohina Bhandari, una newyorkese 49enne di origini indiane, ha trovato la morte dopo essere stata aggredita da uno squalo tigre Cocos Island.

L'ufficio stampa del ministero della sicurezza ha confermato di aver ricevuto la notizia dell'attacco dalla stazione della guardia costiera di Caldera.

Sembra che una donna fosse in immersione con un gruppo di turisti quando lo squalo ha attaccato. Anch [...]



 29-11-2017 Leggi la notizia 

Storia dello squalo bianco nell'alto Adriatico

E’ sempre più frequente leggere sui giornali italiani di avvistamenti di squali bianchi, l’ultimo registrato a Rimini solo un mese fa. Potrebbero sembrare notizie curiose e strane coincidenze, ma la vera storia che si cela dietro questi avvistamenti è un'altra. La racconta il Direttore del Museo di Storia Naturale di Venezia, Luca Mizzan, biologo marino, istruttore subacqueo e grande amante  [...]



 28-11-2017 Leggi la notizia 

In Messico la più grande area marina protetta del Nord America

Rafael Pacchiano Alamán, il segretario (ministro) dell’ambiente e delle risorse naturali del Messico (eletto nel Partido Verde Ecologista de México alleato Partido revolucionario institucional del presidente Enrique Peña Nieto) ha annunciato l’istituzione del Parque Nacional Revillagigedo, la più grande area marina integralmente protetta del Nord America, nell’Oceano Pacifico, a circa 80 [...]



 28-11-2017 Leggi la notizia 

La vita in Adriatico del grande squalo bianco

Di Attilio Rinaldi - Presidente Fondazione Centro Ricerche Marine Cesenatico

Il rapporto tra predatore e preda viene nell'immaginario collettivo spesso visto come la lotta tra quei giganti del regno animale che occupano le posizioni apicali della catena alimentare. Il leone che assale l’antilope di turno o il possente squalo bianco che si avventa su un'indifesa foca. La cruenta teatralità de [...]



 27-11-2017 Leggi la notizia 

I media sbranano i migranti peggio degli squali

E' di questi giorni la notizia di un naufragio al largo delle coste libiche in cui sono morte una trentina di persone. Evidentemente troppo poche per generare indignazione e attenzione nei lettori, assuefatti ormai a un numero di vittime ben più elevato nelle tragedie che accadono oltre l'uscio di casa (a proposito, che fine hanno fatto i morti del terremoto in Iraq-Iran? E quanto dureranno i 300 [...]



 25-11-2017 Leggi la notizia 

Aumenta la protezione internazionale per gli squali

Un gran numero di Nazioni, 128 per l'esattezza, hanno firmato il CMS, Convention on the Conservation of Migratory Species of Wild Animals, in base al quale si estendono i limiti di protezione per gli squali e altre specie migratorie ben oltre le acque territoriali di un Paese.

Specie come lo squalo balena, vulnerabile e aggiunta all'appendice 1 della convenzione, non potrà essere né catturato [...]



 24-11-2017 Leggi la notizia 

La Baia degli squali, in Australia, a rischio per i cambiamenti climatici

La baia in questione è Cleveland Bay, che i ricercatori del James Cook University’s Fishing and Fisheries Research Centre scoprirono anni fa essere frequentata da numerose specie di squali. Si trova sulla costa nord est del Queensland ed è un habitat costiero all'interno del "Great Barrier Reef Marine Park", in cui vivono tra gli altri pinna nera del reef e specie di squalo martello.

"Quest [...]



 18-11-2017 Leggi la notizia 

Squalo Mako pescato a Selinunte ai primi di Novembre

All'inizio di novembre un giovanissimo esemplare di squalo mako è stato catturato, non si sa se accidentalmente, nelle acque di Selinunte, nel trapanese. Ciò non deve sorprendere, in quanto lo squalo mako vive abitualmente nel mare Mediterraneo e, oltre a essere avvistato, è spesso catturato e ucciso.

Questo desta grande preoccupazione sul destino di questa specie nel mare Mediterraneno, poi [...]



SPONSOR

Selezione di articoli

10 cose da sapere sugli squali

Soltanto alcune specie di squali sono ovipare, ossia depongono uova come tutti gli altri pesci. La gran parte degli squali sono invece ovivipare. In queste specie l’uovo resta all’interno del corpo della femmina, mentre lo squalo cresce cibandosi dell’uovo stesso. Quando giunge a maturazione viene “partorito” ed è perfettamente autonomo.

Ancora sulle tracce di umanoidi acquatici

Non ci crediamo, ma ci crediamo. Non possiamo fare a meno di essere affascinati. Lo sapeva bene P.T. Barnum, che nel XIX secolo fondò uno dei più famosi circhi itineranti dell’America del nord. Negli anni ’40 di quel secolo, i cosiddetti "fenomeni da baraccone", la facevano da padrona. L’uomo più piccolo, i gemelli siamesi, il gigante, la sirena delle Fiji ecc...

Archivio degli attacchi di squalo

La Marina degli Stati Uniti ha avuto tradizionalmente molto piu' che un interesse transitorio nei confronti degli attacchi di squali da quando il suo personale, ha affrontato piu' di altri i rischi relativi. Molti casi di attacchi durante la seconda guerra mondiale suggerirono la nascita di un archivio che li documentasse.

Attachi di squalo a partire dall'8 marzo 2001

E' necessario distinguere tra attacchi provocati e non provocati. Si definisce attacco di squalo non provocato un incidente nel quale l'animale all'interno del suo habitat naturale attacchi un uomo ancora in vita senza essere stato in precedenza provocato.

Attacchi di squalo nel Mar Mediterraneo

Sebbene la maggior parte delle interazioni riportate dal Mediterraneo si riferiscano alle coste Italiane, c'e' da rilevare la scarsità di notizie su molto di cio' che accade nelle coste del Mediterraneo del Sud (Nord Africa), magari per via dei pregiudizi dei media verso le Nazioni piu' occidentali della regione, dove gli attacchi generano un piu' grande interesse popolare.

Avvistamenti e catture di squali

In tutto il mondo sono sempre più frequenti le catture, anche accidentali, di grossi esemplari di squalo. Certe volte si incontrano nuove specie nei mercati, specialmente i quelli asiatici. Questa lista fornisce un vasto panorama del fenomeno.

Bahamas: Spedizione italiana del 2012 in cerca di squali.

L’avevo vista tante volte sul web ed ora che l’avevo davanti mi sembrava impossibile. E’ il 9 novembre, il giorno prima dell’imbarco per la spedizione con Jim Abernethy sui banchi delle isole Bahamas.

Caratteristiche degli squali

Fino al 16 ° secolo, gli squali erano noti ai marinai come “cani di mare”. Secondo l'Oxford English Dictionary la parola “squalo” entrò in uso dopo che i marinai di Sir John Hawkins ne esposero uno a Londra nel 1569 usando la parola per indicare i grandi squali del Mar dei Caraibi, e poi come un termine generale per tutti gli squali.

Cartilagine di squalo

La Cartilagine di Squalo come tutte le altre cartilagini è formata da Condrociti che producono macroproteine, mucopolisaccaridi e fattori anti angiogenici (molecole che impediscono ai vasi sanguigni di invadere la cartilagine). Nei bovini la cartilagine è circa lo 0,5% del peso totale, mentre negli squali è il 6%, circa 12 volte di più.

Cattura di un grande squalo bianco nel 1956 al Circeo

Era un venerdì sera del settembre 1956. Avevo finito da poco di lavorare e m'ero precipitato in macchina al Circeo perché il mio amico Marcello Sarra m'aveva indicato un pescatore, Felice, il quale conosceva un buon punto della secca del Faro, un miglio e mezzo fuori del Circeo.

Criminali a caccia di squali in Messico

Si chiama Humberto Anduze Trujillo e si definisce "un buen pescador, trabajador y honesto" ma non ci vuole molto a definirlo criminale. Le foto che seguono sono state prese dal suo profilo Facebook.

CUBA: Giardini della Regina e Cayo Largo

Anni fa iniziava l’avventura di un gruppo di italiani che, innamoratisi dei Giardini della Regina, decisero di trasformare l’area in un parco marino protetto.

Diving di Cipro organizza caccia e uccisione di squali

Si tratta del A.A.K. Larnaca Napa Sea Cruises, autentici assasini di squali e di qualunque altra cosa nuoti, sebbene tenuti alla "cattura e rilascio" ... li rilasciano morti!

Famiglia Heterodontidae

Heterodontidae è una famiglia di squali dell'ordine Heterodontiformes. Possiede solo un genere, Heterodontus (Blainville, 1816), comunemente noti come squali testa di toro. Si tratta di una piccola famiglia di squali basali (cioè presenti anche in tempi primitivi) moderni (Neoselachii). Vi sono nove specie ancora viventi. Tutte le specie sono di dimensioni relativamente piccole, la più grande di e

Famiglia Lamnidae

Diffusi nelle forme attuali già nel tardo Cretaceo, i Lamnidae (dal greco Lamnes, squali) sono i pesci predatori viventi più grandi della Terra. Sfuggiti alla grande estinzione di 65 milioni di anni fa, l'evoluzione ha portato ai giorni nostri 5 specie raggruppate in 3 generi. Sono stati per lungo tempo chiamati Isuridae. Il corpo è estremamente idrodinamico, con muso appuntito e forma allungat

Famiglia Orectolobidae

Gli Orectolobidae (Gill, 1896) sono una famiglia di squali dell'ordine Orectolobiformes. A volte sono chiamati squali tappeto. Si trovano nelle acque poco profonde temperate e tropicali dell'Oceano Pacifico Occidentale e dell'Oceano Indiano Orientale. In particolare vivono nelle acque al largo di Australia ed Indonesia, anche se una specie (l'Orectolobus japonicus) abita le acque del Giappone.

Famiglia Squatinidae

La famiglia Squatinidae (Bonaparte, 1938) appartiene dell'ordine Squatiniformes (Buen, 1926). Comprende un unico genere (Squatina Duméril, 1806) con 16 specie, caratterizzate da corpi grossi e pinne pettorali ampie, che li fanno assomigliare a delle razze più che a degli squali. Gli Squali angelo sono presenti su diverse zone del mondo caratterizzate da mari tropicali e temperati. La maggior parte

Famiglia Megachasmidae

Unico rappresentante della famiglia Megachasmidae è lo squalo bocca grande (Megachasma pelagios Taylor, Compagno & Struhsaker, 1983), un pesce cartiliagineo dell'ordine dei Lamniformi. Può raggiungere i 5 metri di lunghezza e la tonnellata di massa corporea. E' chiamato squalo bocca grande a in base alla traduzione dall'inglese megamouth shark.

FAQ sugli squali del Mediterraneo

Quante specie di squali vivono nel Mar Mediterraneo ? Qual'e' lo squalo piu' grande del Mediterraneo ? ... Queste e altre le domande che più frequentemente vengono poste sugli squali del Mar Mediterraneo.

Gli squali di Damien Hirst

Hirst domina la scena artistica britannica durante gli anni novanta, portandola alla ribalta internazionale. La sua veloce ascesa in quel periodo è strettamente legata alla vicinanza e promozione da parte del collezionista e pubblicitario anglo-iracheno Charles Saatchi, anche se le continue frizioni tra i due portarono nel 2003 alla fine della proficua collaborazione.


Link su squali - biologia - conservazione della natura

CSIRO - Agenzia scientifica australiana

Il Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation, è l'agenzia scientifica australiana e una delle più grandi e diversificate agenzie di ricerca del mondo.

Elasmo.com - Fossili di squalo del nord America

Il sito è in linea dal 1996 con l'obiettivo di migliorare la conoscenza degli squali fossili del Nord America. Sebbene alcune pagine più vecchie avrebbero bisogno di aggiornamento, resta un riferimento importante per gli appassionati.

Elasmodiver - Di Andy Murch

Andy Murch è un fotografo di squali freelance dello Shark Diver Magazine. Egli è anche il creatore di Elasmodiver.com che è una delle più grandi fonti di informazione su squali e razze su internet.

FAO - Pesca e Acquacultura

Agenzia delle Nazioni Unite per il cibo e l'agricoltura. Il Dipartimento Pesca e Acquacultura propone l'uso responsabile e sostenibile delle risorse ittiche, squali compresi.

FishBase - Database sui pesci in inglese

Contiene 32900 Specie, 303000 nomi comuni, 54800 immagini, 51400 Referimenti, aggiornato da 2150 collaboratori. Riceve 800.000 visite al mese. E' il punto di riferimento di Squali.com per la collocazione tassonomica degli squali.

IUCN - Sito ufficiale italiano

Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, aiuta il mondo a trovare soluzioni pragmatiche per le sfide ambientali e di sviluppo più urgenti

IUCN - Sito ufficiale mondiale

Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, aiuta il mondo a trovare soluzioni pragmatiche per le sfide ambientali e di sviluppo più urgenti

Pesci dell'Australia

Bel sito per informazioni sulla diversità biologica delle specie marine e d'acqua dolce dell'Australia

Shark diver magazine

ELI MARTINEZ è il fondatore della rivista e un eccezionale protagonista delle immersioni con gli squali. Il suo modo di interagire con loro ha contribuito a cambiare l'opinione che la gente ha di questi animali.

Shark-References, database del Bavarian State Collection of ...

Bibliografia scientifica sui squali, razze e chimere recenti e fossili (pesci cartilaginei, Chondrichthyes). La banca dati è online da Giugno 2009 con un archivio di dati di circa 1.000 citazioni scientifiche. Oggi detiene più di 19.000 fonti e pubblicazioni.

SharkAcademy: il sito di Riccardo Sturla Avogadri

Riccardo è il fondatore della Sharkacademy e una delle persone più appassionate e operative del settore. Credo abbia la più grande collezione al mondo sugli squali, dai reperti biologici ai denti fossili, dalle pubblicazioni alle riproduzioni di specie a grandezza naturale. Organizza viaggi e corsi con rilascio di brevetti, cura vari progetti di ricerca e non mancherà di sorprendervi.

ZOOTAXA : la grande rivista della tassonomia animale

Zootaxa è una rivista internazionale per una rapida pubblicazione di documenti di alta qualità su qualsiasi aspetto di zoologia sistematica, con una preferenza per le grandi opere tassonomiche quali monografie e revisioni. Contiene documenti su animali sia vivi che fossili, e considera tutti gli aspetti tassonomici, tra cui teorie e metodi di sistematica e filogenesi, monografie tassonomiche ...


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti