Torna alla Home Page

Desktop Area riservata
Vai alle news
 Ultime notizie

 27-08-2014 Leggi la notizia Tutte le notizie

Lo straordinario squalo dalle spalline che sopravvive senza ossigeno

Questo straordinario squaletto che vive anche nella Grande Barriera Corallina Australiana è in grado di abbassare notevolmente il suo fabbisogno di ossigeno. Di notte, le piattaforme della barriera corallina diventano spesso isolate dal mare dalla marea che si ritira. La quantità di ossigeno disciolto nella pozza può scendere dell’80% o più durante la notte dalla respirazione combinata di tu [...]



 24-08-2014 Leggi la notizia Tutte le notizie

Piccola verdesca presa all'amo da un bambino a Fiumicino

Il contatto è avvenuto a circa tre miglia al largo rispetto alla foce del Tevere. E’ lì che nonno Giuseppe e nonno Vincenzo con la loro barchetta a motore vanno a catturare sugheri, tonnetti, maccarelli, palamidi. In quel punto, molto oltre i terminali petroliferi e dove l’acqua del Tevere si mischia con quella del mare rilasciando i nutrienti per i pesci, i fondali sono di 35/40 metri.

[...]



 24-08-2014 Leggi la notizia Tutte le notizie

Delfino spiaggiato a Tre Ponti (Livorno) con morsi di squalo

LIVORNO. Non sono ancora chiare le cause della morte del delfino trovato sulla spiaggia dei Tre Ponti il 14 agosto scorso. Ma una cosa è certa: a ridurre la carcassa del delfino in quelle condizioni - la parte posteriore è stata mozzata - sono stati i morsi di uno squalo. La conferma arriva direttamente dell'Arpat dopo le analisi che sono state effettuate sull’animale: l’ufficio stampa spieg [...]



 21-08-2014 Leggi la notizia Tutte le notizie

Branco di cefali semina il panico sulle spiagge di Ostia

Ostia, 20 Agosto. – Sono stati i bagnanti ad accorgersene e ad avvertire i bagnini dei due impianti balneari di lungomare Amerigo Vespucci, la Bicocca e Bagni Bettina. Immediatamente tutti sono usciti dall’acqua ma sono rimasti a riva incuriositi dai movimenti nell'acqua. Il tratto di mare è quello dell’11 agosto, quando furono avvistati due squali, uno più grosso sotto costa e uno più pi [...]



 21-08-2014 Leggi la notizia Tutte le notizie

Grossa cernia attacca uno squalo preso all'amo

Destino segnato per questo carcarino punte nere di poco più di un metro. E' successo ad Agosto 2014 lungo la costa di Bonita Springs in Florida. Prima di essere portato sulla barca è stato attaccato da una grossa cernia Golia e, da quello che si può vedere nel video, probabilmente ingoiato intero in un solo boccone.

La cernia Golia è la più grande delle cernie atlantiche e secondo la Flori [...]



Selezione di articoli


Archivio degli attacchi di squalo

La Marina degli Stati Uniti ha avuto tradizionalmente molto piu' che un interesse transitorio nei confronti degli attacchi di squali da quando il suo personale, ha affrontato piu' di altri i rischi relativi. Molti casi di attacchi durante la seconda guerra mondiale suggerirono la nascita di un archivio che li documentasse.

Attacchi di squalo nel Mar Mediterraneo

Sebbene la maggior parte delle interazioni riportate dal Mediterraneo si riferiscano alle coste Italiane, c'e' da rilevare la scarsità di notizie su molto di cio' che accade nelle coste del Mediterraneo del Sud (Nord Africa), magari per via dei pregiudizi dei media verso le Nazioni piu' occidentali della regione, dove gli attacchi generano un piu' grande interesse popolare.

Famiglia Heterodontidae

Heterodontidae è una famiglia di squali dell'ordine Heterodontiformes. Possiede solo un genere, Heterodontus (Blainville, 1816), comunemente noti come squali testa di toro. Si tratta di una piccola famiglia di squali basali (cioè presenti anche in tempi primitivi) moderni (Neoselachii). Vi sono nove specie ancora viventi. Tutte le specie sono di dimensioni relativamente piccole, la più grande di e

Famiglia Lamnidae

Diffusi nelle forme attuali già nel tardo Cretaceo, i Lamnidae (dal greco Lamnes, squali) sono i pesci predatori viventi più grandi della Terra. Sfuggiti alla grande estinzione di 65 milioni di anni fa, l'evoluzione ha portato ai giorni nostri 5 specie raggruppate in 3 generi. Sono stati per lungo tempo chiamati Isuridae. Il corpo è estremamente idrodinamico, con muso appuntito e forma allungat

Famiglia Orectolobidae

Gli Orectolobidae (Gill, 1896) sono una famiglia di squali dell'ordine Orectolobiformes. A volte sono chiamati squali tappeto. Si trovano nelle acque poco profonde temperate e tropicali dell'Oceano Pacifico Occidentale e dell'Oceano Indiano Orientale. In particolare vivono nelle acque al largo di Australia ed Indonesia, anche se una specie (l'Orectolobus japonicus) abita le acque del Giappone.

Un aiuto per identificare il vostro dente fossile

Avete comprato un dente fossile in un mercatino o ne avete trovato uno e non sapete a quale specie appartiene? In questa pagina troverete un valido supporto per identificarlo.

Maurizio Sarra, ucciso da uno squalo nel 1962

Non è stato possibile stabilire, né allora né in seguito, l'esatta meccanica dell'attacco né tantomeno conoscere la specie di squalo responsabile della morte di Sarra.

Bahamas: Spedizione italiana del 2012 in cerca di squali.

L’avevo vista tante volte sul web ed ora che l’avevo davanti mi sembrava impossibile. E’ il 9 novembre, il giorno prima dell’imbarco per la spedizione con Jim Abernethy sui banchi delle isole Bahamas.

Maldive - Atollo di Suvadiva : Lo squalo balena notturno

Siamo a bordo della Princess Rani, in crociera verso gli atolli del sud. Partiti subito prima di Natale, siamo ormai arrivati nell’atollo di Suvadiva, uno dei più grandi al mondo, ed ancora lontano dal turismo di massa. Da quando abbiamo lasciato l’atollo di Male Sud, non abbiamo più incontrato una barca e man mano che si navigava verso sud il rapporto con il mare si è fatto più intenso.

Sudafrica: immersioni a Gansbaai con gli squali

Con i suoi 3500 Km di spiagge è la destinazione ideale per gli amanti della natura, dei grandi spazi e del mare dove è possibile immergersi per incontrare faccia a faccia il Grande Squalo Bianco

CUBA: Giardini della Regina e Cayo Largo

Anni fa iniziava l’avventura di un gruppo di italiani che, innamoratisi dei Giardini della Regina, decisero di trasformare l’area in un parco marino protetto.

Squali oceanici nel triangolo d'oro del Mar Rosso

Tanto si é detto delle Isole Brothers', "El Akhawain" in lingua araba, "i fratelli" in italiano. Tanto si é parlato di Daedalus Reef, "Abu Kizan" in lingua araba.

Gli antichi squali

Gli squali sono animali molto antichi, presenti sulla terra già ai tempi dei dinosauri, centinaia di milioni di anni fa e la loro evoluzione non si è mai arrestata, arrivando fino ad oggi con esemplari praticamente perfetti, tra i più grandi e perfezionati predatori dell’ambiente marino.

Spiagge con più attacchi

Gli compaiono pià spesso nelle calde acque oceaniche, probabilmente attirati dalla grande abbondanza di pesce. Il primato assoluto di aggressioni all’uomo spetta alle spiagge di New Smyrna Beach, località della Florida che si trova nella contea di Volusia (nel nord est dello stato). Nel 2008 si sono verificate ben 38 attacchi, quindi sarebbe meglio non farci il bagno. larga da questi lidi.

10 cose da sapere sugli squali

Soltanto alcune specie di squali sono ovipare, ossia depongono uova come tutti gli altri pesci. La gran parte degli squali sono invece ovivipare. In queste specie l’uovo resta all’interno del corpo della femmina, mentre lo squalo cresce cibandosi dell’uovo stesso. Quando giunge a maturazione viene “partorito” ed è perfettamente autonomo.

I denti degli squali

I denti di squalo sono reliquie dell’evoluzione e della biologia degli squali, e siccome sono spesso le uniche parti dello squalo che sopravvivono alla fossilizzazione, rappresentano gran parte dei fossili ritrovati

Le code degli squali

La maggio parte degli squali possiedono una pinna caudale eterocerca la cui parte dorsale è di solito molto più grande di quella ventrale. Ciò è dovuto al fatto che la colonna vertebrale dello squalo si estende per l'appunto fino alla porzione dorsale, dando una maggiore area superficiale ai legamenti dei muscoli, in modo da fornire un metodo di locomozione molto efficiente e da compensare la catt

I grigi dello Scoglio di Lampione

Il subacqueo e fotografo Roberto Merlo documentò sul mensile 'Mondo Sommerso' nell'agosto del 1964 la presenza degli squali grigi nelle acque dell'isolotto deserto del Canale di Sicilia, al largo di Lampedusa. Secondo Merlo, ad attirare questi pesci predatori - tuttora presenti a Lampione - sarebbe stata anche la pesca con il tritolo praticata allora dai pescatori lampedusani.

Cattura di un grande squalo bianco nel 1956 al Circeo

Era un venerdì sera del settembre 1956. Avevo finito da poco di lavorare e m'ero precipitato in macchina al Circeo perché il mio amico Marcello Sarra m'aveva indicato un pescatore, Felice, il quale conosceva un buon punto della secca del Faro, un miglio e mezzo fuori del Circeo.

Attachi di squalo a partire dall'8 marzo 2001

E' necessario distinguere tra attacchi provocati e non provocati. Si definisce attacco di squalo non provocato un incidente nel quale l'animale all'interno del suo habitat naturale attacchi un uomo ancora in vita senza essere stato in precedenza provocato.

   
© 1999-2014 Antonio Nonnis