Desktop Area riservata

Torna alla Home Page



Classificata nuova specie di squalo vissuta 30 milioni di anni fa

Contea di Aiken

I resti sono stati rinvenuti, insieme a quelli di altri animali fossilizzati già conosciuti, in un’area della contea di Aiken, attualmente facente parte dell’entroterra della Carolina del Sud ma che fino a 30 milioni di anni fa era ricoperta dall’acqua salata.
In questo mare hanno nuotato squali e altre creature marine i cui resti si sono poi fossilizzati.

Tra i vari animali che hanno identificato, uno di essi non era mai stato classificato prima. Si tratta di uno squalo che hanno denominato Isogomphodon aikenensis. Il nome della specie, tradotto letteralmente, significa “vissuto ad Aiken”.


Assomigliante ad una specie di squalo odierna

Lo studio, pubblicato su PaleoBios, descrive un pesce cartilagineo facente parte del genere Isogomphodon. A questo genere oggi appartiene un unico squalo ancora vivente, l’Isogomphodon oxyrhynchus, che vive nelle acque tropicali al largo delle coste atlantiche del Sudamerica.
I ricercatori David Cicimurri, curatore del South Carolina State Museum, e James Knight, del Dipartimento di Biologia e Geologia dell’Università della Carolina del Sud, hanno analizzato i resti di vari denti fossilizzati e si sono accorti che l’esemplare assomigliava tantissimo all’odierno Isogomphodon oxyrhynchus, conosciuto anche come squalo dal muso a stiletto.

Isogomphodon aikenensis

Lo squalo presentava un muso piuttosto allungato nonché appuntito e appiattito mentre le pinne pettorali erano grandi e assomiglianti a delle pagaie.
Gli occhi, inoltre, dovevano essere abbastanza piccoli rispetto alla media degli altri squali.
Un adulto raggiungeva probabilmente una lunghezza di un metro e mezzo, più o meno le dimensioni di un Isogomphodon oxyrhynchus.
La bocca era caratterizzata dalla presenza di denti piccoli ma aguzzi di cui i più grandi misuravano 7 mm.

L’aikenensis non riusciva ad afferrare o a strappare grossi pezzi di carne come fa oggi uno squalo bianco ma probabilmente si accontentava di pesci più piccoli e li azzannava con i suoi piccoli denti aghiformi per poi ingoiarli senza masticare, come rileva Cicimurri.

Nello stesso sito sono stati ritrovati comunque molti altri fossili che i due ricercatori stanno ancora analizzando per verificare la presenza di ulteriori nuovi specie di animali marini.

... continua a leggere

Ultime notizie

 21-08-2019 Leggi la notizia 

Classificata nuova specie di squalo vissuta 30 milioni di anni fa

Contea di Aiken

I resti sono stati rinvenuti, insieme a quelli di altri animali fossilizzati già conosciuti, in un’area della contea di Aiken, attualmente facente parte dell’entroterra della Carolina del Sud ma che fino a 30 milioni di anni fa era ricoperta dall’acqua salata.
In questo mare hanno nuotato squali e altre creature marine i cui resti si sono poi fossilizzati.

Tra  [...]



 08-08-2019 Leggi la notizia 

Le verdesche usano vortici d’acqua calda per immersi in profondità e nutrirsi

Un’interessante scoperta riguardante il comportamento degli squali blu è stata effettuata da un gruppo di ricerca del Woods Hole Oceanographic Institution (WHOI) e dell’Applied Physics Lab dell’Università di Washington (UW).

Secondo i ricercatori questi pesci usano i vortici marini, vorticose correnti che si possono generare sott’acqua, per scendere nelle zone corpuscolari del mare pi [...]



 06-08-2019 Leggi la notizia 

Verdesca avvistata e filmata ad Augusta, Sicilia

L’animale, lungo almeno un paio di metri, si è avvicinato alla sabbia e ai bastioni probabilmente seguendo la corrente. Sul posto, a seguito di segnalazione, si sarebbe recata la Capitaneria di Porto di Augusta che ha seguito l’animale fin quando non si è allontanato. [...]



 06-08-2019 Leggi la notizia 

Attacco in Florida a Peter Bourbeau

Il 51enne Peter Bourbeau era in piedi in acque poco profonde, quando il suo piede destro è stato morso da quello che ha descritto come uno squalo lungo circa 1,20 metri. L'uomo ha detto ai funzionari di aver preso a calci lo squalo che poi si è allontanato. L'incidente è avvenuto il 5 Agosto 2019 a New Smyrna Beach.

Gavin Naylor, direttore del programma per la ricerca sugli squali presso il [...]



 06-08-2019 Leggi la notizia 

Attacco in Florida a Riley Petrovich

Il surfista 21enne Riley Petrovich è stato soccorso per un morso di squalo al piede destro. Il giovane ha rifiutato il trasporto in ospedale. L'incidente è avvenuto il 4 Agosto 2019 a New Smyrna Beach nella Contea di Volusia. [...]



 06-08-2019 Leggi la notizia 

Attacco in Florida a Emily Comfort

La Cnn riferisce che sabato 4 Agosto 2019 la surfista ventenne Emily Comfort è stata morsa da uno squalo alla mano sinistra e al polso, in base a quanto riportato dalle autorità della Volusia County Beach Safety.

La ragazza è stata portata al centro medico Halifax a Daytona Beach con ferite che non la mettono in pericolo di vita. L'incidente è avvenuto a New Smyrna Beach nella Contea di Vol [...]



 28-07-2019 Leggi la notizia 

Piccoli mako catturati e rilasciati in sicilia

La notte del 26 Luglio 2019 una decina di squali mako di piccole dimensioni sono stati pescati nel borgo di Ognina, a Catania, non molto distanti dalla riva.

Il più grosso, del peso di circa 5 chili, è stato fotografato per il particolare tipo di dentatura che ha colpito il capitano dell’imbarcazione “Giuseppe Padre I”. È lo stesso Mario Platania, infatti, a raccontarci la vicenda:

 [...]



 15-07-2019 Leggi la notizia 

Report WWF 2019 squali del Mediterraneo

La relazione tra squali e uomo risale all’antichità. Ciò è particolarmente evidente nel Mediterraneo, dove il commercio e il consumo degli squali esistevano già oltre 4000 anni fa, nelle Età del rame e del bronzo. Dal punto di vista culturale, gli squali hanno rivestito un ruolo fondamentale per migliaia di anni e fanno la loro comparsa persino nelle trame intessute dagli dei della mitologi [...]



 15-07-2019 Leggi la notizia 

I pescatori di Monopoli geolocalizzano gli squali pescati per errore

Geolocalizzare gli squali presi sbaglio all'amo per calcolare le loro probabilità di sopravvivenza una volta liberati in mare. È l'ambizioso progetto di Wwf che coinvolge la comunità dei pescatori di Monopoli, la più importante dell’Adriatico per quanto riguarda la pesca del pesce spada.

Parte dal comune barese 'SafeSharks', l'iniziativa di salvaguardia dei vari esemplari di squali, razze [...]



 08-07-2019 Leggi la notizia 

Capopiatto filmato e marcato da un sottomarino alle Bahamas

Durante una spedizione di una settimana condotta a Capo Eleuthera, alle Bahamas, un team di biologi è riuscito a filmare il misterioso squalo capopiatto, una grande specie abissale. I ricercatori, per la prima volta, sono riusciti anche a etichettare un esemplare direttamente dal sottomarino con un GPS, dal quale si attendono dati preziosissimi.

Grazie a un sottomarino da ricerca sono state ca [...]



SPONSOR

Spazio Pubblicitario

1000 x 120

Selezione di articoli

Grosso cetorino pescato al largo di Pescara

Una pesca sicuramente straordinaria, quella riuscita all’equipaggio della Ennio Padre, imbarcazione pescarese ormeggiata al porto di Ortona e comandata da Antonio Di Giovanni. Nella rete salpata all’alba di ieri al largo della costa pescarese è finito un grosso esemplare di squalo elefante.

Quadri con squali

Breve panoramica di quadri che hanno gli squali come soggetto

I nomi degli squali nelle regioni italiane

Spesso non è semplice capire di che squalo parliamo commentando o leggendo le informazioni su catture, avvistamenti o durante la spesa al mercato. Questo è un elenco dei nomi regionali con cui vengono chiamati in Italia.

Squali dei mari italiani

Elenco delle specie di squalo presenti in Mediterraneo, in particolare nei mari italiani

Ordine degli Hexanchiformi

Questo e' uno degli ordini piu' antichi, con la caratteristica piu' tipica di possedere 6 o 7 fessure branchiali. Questo e' considerato un carattere molto primitivo rispetto agli squali piu' moderni che ne possiedono soltanto 5. Comparati con gli appartenenti agli altri ordini, hanno solo una pinna dorsale. Sono distribuiti ampiamente nel mondo e vivono preferibilmente in acque profonde. La conosc

Ordine degli Orectolobiformi

Nel loro insieme, gli squali dell'ordine (per alcuni autori sottordine) Orectolobiformes (Applegate, 1806), sono a volte chiamati squali tappeto, in quanto molti di loro sono caratterizzati da segni sul corpo che ricordano le decorazioni dei tappeti. L'ordine include alcuni degli squali più diffusi: gli squali nutrice, gli squali ciechi ed infine gli squali balena. Gli orectolobiformi presentano

Ordine degli Squaliformi

Squaliformi è un ordine di squali che include 130 specie in sette famiglie. I membri dell'ordine hanno due pinne dorsali, che di solito possiedono spine, nessuna pinna anale o membrana nittitante, e cinque fessure branchiali. In molti altri aspetti, tuttavia, sono molto variabili per forma e dimensione. Si trovano in tutto il mondo, dalle acque polari a quelle tropicali, e dai mari costieri poco p

Diving di Cipro organizza caccia e uccisione di squali

Si tratta del A.A.K. Larnaca Napa Sea Cruises, autentici assasini di squali e di qualunque altra cosa nuoti, sebbene tenuti alla "cattura e rilascio" ... li rilasciano morti!

Squali misteriosi

Tra le specie marine che calamitano l'attenzione dei criptozoologi, un posto predominante viene occupato dalla classe dei condroitti (pesci cartilaginei) e tra essi il gruppo degli squali. Può trattarsi di scoperte più o meno recenti di nuove specie di squali.

Squali oceanici nel triangolo d'oro del Mar Rosso

Tanto si é detto delle Isole Brothers', "El Akhawain" in lingua araba, "i fratelli" in italiano. Tanto si é parlato di Daedalus Reef, "Abu Kizan" in lingua araba.

Ancora sulle tracce di umanoidi acquatici

Non ci crediamo, ma ci crediamo. Non possiamo fare a meno di essere affascinati. Lo sapeva bene P.T. Barnum, che nel XIX secolo fondò uno dei più famosi circhi itineranti dell’America del nord. Negli anni ’40 di quel secolo, i cosiddetti "fenomeni da baraccone", la facevano da padrona. L’uomo più piccolo, i gemelli siamesi, il gigante, la sirena delle Fiji ecc...

Miami: una vergognosa attività in Florida

Nel mondo occidentale ci stupiamo della facilità con cui in oriente sterminano gli squali, ma qui siamo a Miami e questo psicopatico ha fatto show businness con la pesca (e uccisione) degli squali.

Cattura di un grande squalo bianco nel 1956 al Circeo

Era un venerdì sera del settembre 1956. Avevo finito da poco di lavorare e m'ero precipitato in macchina al Circeo perché il mio amico Marcello Sarra m'aveva indicato un pescatore, Felice, il quale conosceva un buon punto della secca del Faro, un miglio e mezzo fuori del Circeo.

Reportage da Coco Island, la Galapagos costaricana

L’isola, detta anche la Galapagos costaricana, per la sua dimensione, isolamento e stato di conservazione, costituisce uno dei siti naturali privilegiati a livello mondiale.

Cartilagine di squalo

La Cartilagine di Squalo come tutte le altre cartilagini è formata da Condrociti che producono macroproteine, mucopolisaccaridi e fattori anti angiogenici (molecole che impediscono ai vasi sanguigni di invadere la cartilagine). Nei bovini la cartilagine è circa lo 0,5% del peso totale, mentre negli squali è il 6%, circa 12 volte di più.

Criminali a caccia di squali in Messico

Si chiama Humberto Anduze Trujillo e si definisce "un buen pescador, trabajador y honesto" ma non ci vuole molto a definirlo criminale. Le foto che seguono sono state prese dal suo profilo Facebook.

Il Megalodonte

Il megalodonte (Carcharodon megalodon o Carcharocles megalodon Louis Agassiz, 1843) è una specie estinta di squalo di notevoli dimensioni, noto per i grandi denti fossili, alcuni dei quali ritrovati anche in Sardegna. Il nome scientifico megalodon deriva dal greco e significa appunto "grande dente". I fossili di C. megalodon si trovano in sedimenti dall'Eocene al Pliocene(55 - 1,8 mln di annni fa)

Lo Squalo dal collare Chlamydoselachus anguineus

Questo squalo, o un presunto parente gigante, è stato indicato come fonte di notizie sui serpenti marini. Lo squalo dal collare fu scientificamente riconosciuto dall'ittiologo tedesco Ludwig Doderlein, che visitò il Giappone tra il 1879 e il 1881 e portò due esemplari a Vienna. Tuttavia, il suo manoscritto che descrive la specie è stato perso, e così la prima descrizione dello squalo dal collare f

Lo Squalo megamouth Megachasma pelagios

Era 15 Novembre del 1976, la nave oceanografica del Naval Ocean System Center (Nocs) americano, aveva messo in mare due grosse ancore gallegianti, 26 miglia al largo dell'isola di Oahu, Hawaii. Poco dopo l'equipaggio si accorse che qualcosa si era impigliato in una cima: era sicuramente un animale, e anche molto grosso, perche' recuperarlo con il winch si rivelo' un'impresa tuttaltro che facile. A

Lo squalo del Borneo, dichiarato estinto e riscoperto nel 20 ...

Fino a poco tempo fa erano noti solamente cinque esemplari di squalo del Borneo, tutti quanti catturati prima del 1937. Studi successivi sul campo non riscontrarono alcuna presenza della specie nelle acque del Borneo e quindi venne dichiarata estinta, ma nel 2007 i ricercatori dell'Universiti Malaysia Sabah ne riscoprirono alcuni esemplari nelle pescherie del Sabah e del Sarawak.


Link su squali - biologia - conservazione della natura

CSIRO - Agenzia scientifica australiana

Il Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation, è l'agenzia scientifica australiana e una delle più grandi e diversificate agenzie di ricerca del mondo.

Elasmo.com - Fossili di squalo del nord America

Il sito è in linea dal 1996 con l'obiettivo di migliorare la conoscenza degli squali fossili del Nord America. Sebbene alcune pagine più vecchie avrebbero bisogno di aggiornamento, resta un riferimento importante per gli appassionati.

Elasmodiver - Di Andy Murch

Andy Murch è un fotografo di squali freelance dello Shark Diver Magazine. Egli è anche il creatore di Elasmodiver.com che è una delle più grandi fonti di informazione su squali e razze su internet.

FAO - Pesca e Acquacultura

Agenzia delle Nazioni Unite per il cibo e l'agricoltura. Il Dipartimento Pesca e Acquacultura propone l'uso responsabile e sostenibile delle risorse ittiche, squali compresi.

FishBase - Database sui pesci in inglese

Contiene 32900 Specie, 303000 nomi comuni, 54800 immagini, 51400 Referimenti, aggiornato da 2150 collaboratori. Riceve 800.000 visite al mese. E' il punto di riferimento di Squali.com per la collocazione tassonomica degli squali.

IUCN - Sito ufficiale italiano

Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, aiuta il mondo a trovare soluzioni pragmatiche per le sfide ambientali e di sviluppo più urgenti

IUCN - Sito ufficiale mondiale

Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, aiuta il mondo a trovare soluzioni pragmatiche per le sfide ambientali e di sviluppo più urgenti

Pesci dell'Australia

Bel sito per informazioni sulla diversità biologica delle specie marine e d'acqua dolce dell'Australia

Shark diver magazine

ELI MARTINEZ è il fondatore della rivista e un eccezionale protagonista delle immersioni con gli squali. Il suo modo di interagire con loro ha contribuito a cambiare l'opinione che la gente ha di questi animali.

Shark-References, database del Bavarian State Collection of ...

Bibliografia scientifica sui squali, razze e chimere recenti e fossili (pesci cartilaginei, Chondrichthyes). La banca dati è online da Giugno 2009 con un archivio di dati di circa 1.000 citazioni scientifiche. Oggi detiene più di 19.000 fonti e pubblicazioni.

SharkAcademy: il sito di Riccardo Sturla Avogadri

Riccardo è il fondatore della Sharkacademy e una delle persone più appassionate e operative del settore. Credo abbia la più grande collezione al mondo sugli squali, dai reperti biologici ai denti fossili, dalle pubblicazioni alle riproduzioni di specie a grandezza naturale. Organizza viaggi e corsi con rilascio di brevetti, cura vari progetti di ricerca e non mancherà di sorprendervi.

ZOOTAXA : la grande rivista della tassonomia animale

Zootaxa è una rivista internazionale per una rapida pubblicazione di documenti di alta qualità su qualsiasi aspetto di zoologia sistematica, con una preferenza per le grandi opere tassonomiche quali monografie e revisioni. Contiene documenti su animali sia vivi che fossili, e considera tutti gli aspetti tassonomici, tra cui teorie e metodi di sistematica e filogenesi, monografie tassonomiche ...


   
© 1999-2019 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti