Desktop Area riservata

Torna alla Home Page



Il Megalodonte forse si estinse anche a causa degli squali bianchi

Secondo nuove ricerche il mastodontico squalo preistorico megalodonte sarebbe stato spazzato via dall'avvento dei moderni squali bianchi.

Il megalodonte, il più grande squalo mai esistito e diventato famoso grazie a documentari, libri e film, secondo nuove ricerche potrebbe essersi estinto ben prima di quanto si fosse sempre creduto. Inoltre sembrerebbe che l'evento si sia verificato a causa dell'avvento degli squali bianchi, che conquistarono i mari al loro principale concorrente.

La misteriosa estinzione del megalodonte

Il megalodonte, secondo una nuova ricerca, potrebbe essersi estinto oltre un milione di anni prima rispetto a quanto si credeva. Uno studio precedente stimava che questa specie fosse scomparsa 2,6 milioni di anni fa, e la sua fine e quella di altre specie marine veniva collegata a una supernova (l'esplosione di una stella morente, avvenuta nello stesso periodo).

Si riteneva infatti che le radiazioni causate dai raggi cosmici che colpirono il nostro pianeta avrebbero potuto causare un enorme picco nei tassi di cancro tra gli animali più grandi.

Un riesame dei reperti fossili ha però condotto ora gli esperti a nuove conclusioni. L'Otodus megalodon, che poteva crescere fino a 59 piedi di lunghezza, quasi tre volte più grande del più grande squalo bianco mai registrato - potrebbe essersi estinto in realtà 3,6 milioni di anni fa, proprio a causa dell'aumento delle dimensioni del cugino più piccolo.

Un team di ricercatori guidati dal paleontologo Robert Boessenecker del College of Charleston, nella Carolina del Sud, ha scoperto che esistono fossili del Megalodonte fino alla fine dell'epoca pliocenica (3,6 milioni di anni fa).

Tutti i fossili successivi hanno invece una datazione imprecisa, e probabilmente provengono da altre specie, il che cambierebbe del tutto le carte in tavola. La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Life and Environmental Sciences.

I commenti dei paleontologi

Il dottor Boessenecker ha dichiarato: "Abbiamo utilizzato lo stesso set di dati dei precedenti ricercatori. Controllando però accuratamente ogni fossile, abbiamo scoperto che la maggior parte delle date calcolate presentava diversi errori: c'erano fossili con date troppo imprecise e fossili erroneamente identificati".

"Dopo aver ricalcolato con accuratezza tutte le datazioni e aver riesaminato tutti i dati, abbiamo scoperto che l'estinzione del Megalodonte deve essere avvenuta almeno un milione di anni prima di quanto stabilito in precedenza".

I ricercatori dunque hanno concluso che la competizione con il grande squalo bianco moderno è una ragione più probabile per l'estinzione del megalodonte.

I grandi bianchi si presentano infatti per la prima volta nella documentazione sui fossili circa 6 milioni di anni fa e soltanto nell'Oceano Pacifico. Ma già a partire da 4 milioni di anni fa divennero comuni negli oceani di tutto il mondo."Crediamo che questa breve sovrapposizione (3,6 - 4 milioni di anni fa) sia stata sufficiente per far diffondere i grandi squali bianchi in tutto il mondo, finendo per conquistare i territori del megalodonte e portandolo all'estinzione" ha concluso il dottor Boessenecker.

... continua a leggere

Ultime notizie

 15-02-2019 Leggi la notizia 

Il Megalodonte forse si estinse anche a causa degli squali bianchi

Secondo nuove ricerche il mastodontico squalo preistorico megalodonte sarebbe stato spazzato via dall'avvento dei moderni squali bianchi.

Il megalodonte, il più grande squalo mai esistito e diventato famoso grazie a documentari, libri e film, secondo nuove ricerche potrebbe essersi estinto ben prima di quanto si fosse sempre creduto. Inoltre sembrerebbe che l'evento si sia verificato a causa d [...]



 15-02-2019 Leggi la notizia 

Lo squalo bianco abbandonato in un parco di Melbourne

L’Australia sicuramente in quanto a biodiversità naturalistica è difficile da battere. Foreste, deserti, oceani, tutto concentrato su un’isola immensa. In Australia vivono anche il maggior numero di creature mortali che si possono incontrare in un solo paese. Tra queste, ci sono gli squali, in particolare i grandi squali bianchi.

Ed è infatti di un grande squalo bianco che si parla tanto [...]



 08-02-2019 Leggi la notizia 

Deliveroo aderisce alla campagna Wwf “No Shark Fin”

Deliveroo, società di consegna del cibo a domicilio, ha annunciato di aver rimosso dalla piattaforma globale tutti i piatti a base di pinne di squalo, aderendo alla campagna del WWF "NO SHARK FIN".

Secondo il WWF più di 70 milioni di squali vengono pescati ogni anno per soddisfare la domanda di piatti con carne di squalo. La pesca dello squalo sta procedendo a ritmo più rapido rispetto alla  [...]



 05-02-2019 Leggi la notizia 

Firenze, dal ventre dello squalo una speranza per l'Alzheimer

La ricerca portata avanti da un team di scienziati dell'università toscana in collaborazione con altri centri.

di LAURA MONTANARI

Nella foto: Roberta Cascella, Fabrizio Chiti e Cristina Cecchi

Dalla "pancia" degli squali una speranza per i malati di Alzheimer. Viene da una ricerca dell'università di Firenze: una molecola presente nell'intestino degli squali, ma ora sintetizzata in labor [...]



 05-02-2019 Leggi la notizia 

Attacchi di squali in calo nel 2018

Nel 2018 si sono verificati 66 attacchi non provocati, molti in meno rispetto agli anni precedenti. È un buon segnale? Senz'altro lo è per noi, ma è poco rassicurante per loro. Partiamo dai dati divulgati dal Yearly Worldwide Shark Attack Summary, la ricerca annuale condotta dal Florida Museum  [...]



 05-02-2019 Leggi la notizia 

La dieta vegetariana dello squalo balena

Gli squali balena sono i pesci più grandi presenti nei mari della Terra, anche se, essendo dei filtratori, non hanno la stessa reputazione sanguinaria degli altri squali. Ma, malgrado ciò, pur sempre di squali si tratta e pertanto si è ritenuto a lungo che questi giganti buoni si nutrissero comunque prevalentemente di proteine animali.

Un nuovo interessante studio pubblicato questo mese su  [...]



 31-01-2019 Leggi la notizia 

Attacco mortale a Reunion a un pescatore

Verso le 9:30 del 30 gennaio 2019, un pescatore è andato alla foce del fiume East con diversi amici. Il gruppo stava pescando bichiques, un piccolo pesce spesso catturato nelle reti.

Pochi minuti dopo essere entrato in acqua, l'uomo di 41 anni, a 5 metri dalla riva è stato attaccato da uno squalo che gli ha asportato la gamba sinistra. I suoi compagni l'hanno portato fuori dall'acqua ma l'uom [...]



 30-01-2019 Leggi la notizia 

Pescato un pesce vacca di oltre 150 chili a Vaccarella

Milazzo – Un vitello di mare, comunemente conosciuto come pesce vacca, è stato pescato stamattina a Milazzo nella località marinara di Vaccarella. Il pesce pesava oltre 150 chili.
 [...]



 22-01-2019 Leggi la notizia 

Nuova specie di squalo di acqua dolce estinto tra i fossili di un T-Rex

Abbiamo tracce dell’esistenza degli squali già nel Paleozoico (544 - 248 milioni di anni fa). Predatori del genere setacciavano fiumi e laghi, non solo gli oceani, prima della comparsa dei vertebrati terrestri. Accanto a pescecani dalla fauci enormi e denti affilati come rasoi erano diffusi anche piccoli squali, con una dentatura in miniatura.

Ora abbiamo una prova ulteriore della variabili [...]



 21-01-2019 Leggi la notizia 

Gruppo di sub nuota con un grosso squalo bianco alle Hawaii

Avvistare un grosso squalo bianco (forse Deep Blue?) è un evento raro, ma questa volta l'enorme squalo ha concesso ai sub di nuotare insieme a loro. Perché è così docile? E' incinta.

E’ stata una vera sorpresa quella vissuta da un gruppo di sub che stavano monitorando la carcassa di una balena al largo di Oahu nelle Hawaii. Durante l’immersione si sono trovati a faccia a faccia con un g [...]



SPONSOR

Spazio Pubblicitario

1000 x 120

Selezione di articoli

Lo squalo del Borneo, dichiarato estinto e riscoperto nel 20 ...

Fino a poco tempo fa erano noti solamente cinque esemplari di squalo del Borneo, tutti quanti catturati prima del 1937. Studi successivi sul campo non riscontrarono alcuna presenza della specie nelle acque del Borneo e quindi venne dichiarata estinta, ma nel 2007 i ricercatori dell'Universiti Malaysia Sabah ne riscoprirono alcuni esemplari nelle pescherie del Sabah e del Sarawak.

Il Bull shark Carcharhinus leucas

Il nome "bullshark", utilizzato esclusivamente nei Paesi di lingua anglosassone, deriva dalla forma tozza di questa specie, dal muso corto e appiattito e dal suo comportamento imprevedibile e aggressivo. In India questo squalo viene spesso confuso con lo «squalo del Gange» o dei «Sundarbans». In Africa viene chiamato comunemente «squalo dello Zambesi» o semplicemente «zambi».

Lo Squalo dal collare Chlamydoselachus anguineus

Questo squalo, o un presunto parente gigante, è stato indicato come fonte di notizie sui serpenti marini. Lo squalo dal collare fu scientificamente riconosciuto dall'ittiologo tedesco Ludwig Doderlein, che visitò il Giappone tra il 1879 e il 1881 e portò due esemplari a Vienna. Tuttavia, il suo manoscritto che descrive la specie è stato perso, e così la prima descrizione dello squalo dal collare f

Gli squali di Damien Hirst

Hirst domina la scena artistica britannica durante gli anni novanta, portandola alla ribalta internazionale. La sua veloce ascesa in quel periodo è strettamente legata alla vicinanza e promozione da parte del collezionista e pubblicitario anglo-iracheno Charles Saatchi, anche se le continue frizioni tra i due portarono nel 2003 alla fine della proficua collaborazione.

Cattura di un grande squalo bianco nel 1956 al Circeo

Era un venerdì sera del settembre 1956. Avevo finito da poco di lavorare e m'ero precipitato in macchina al Circeo perché il mio amico Marcello Sarra m'aveva indicato un pescatore, Felice, il quale conosceva un buon punto della secca del Faro, un miglio e mezzo fuori del Circeo.

I grigi dello Scoglio di Lampione

Il subacqueo e fotografo Roberto Merlo documentò sul mensile 'Mondo Sommerso' nell'agosto del 1964 la presenza degli squali grigi nelle acque dell'isolotto deserto del Canale di Sicilia, al largo di Lampedusa. Secondo Merlo, ad attirare questi pesci predatori - tuttora presenti a Lampione - sarebbe stata anche la pesca con il tritolo praticata allora dai pescatori lampedusani.

I denti degli squali

I denti di squalo sono reliquie dell’evoluzione e della biologia degli squali, e siccome sono spesso le uniche parti dello squalo che sopravvivono alla fossilizzazione, rappresentano gran parte dei fossili ritrovati

Le code degli squali

La maggio parte degli squali possiedono una pinna caudale eterocerca la cui parte dorsale è di solito molto più grande di quella ventrale. Ciò è dovuto al fatto che la colonna vertebrale dello squalo si estende per l'appunto fino alla porzione dorsale, dando una maggiore area superficiale ai legamenti dei muscoli, in modo da fornire un metodo di locomozione molto efficiente e da compensare la catt

Ocean Ramsey a Isla Guadalupe nell'Ottobre 2013

Resoconto di Ocean appena tornata dall'Isola di Guadalupe. Guadalupe è un posto speciale e estremamente importante per i grandi squali bianchi

Maurizio Sarra, ucciso da uno squalo nel 1962

Non è stato possibile stabilire, né allora né in seguito, l'esatta meccanica dell'attacco né tantomeno conoscere la specie di squalo responsabile della morte di Sarra.

Criminali a caccia di squali in Messico

Si chiama Humberto Anduze Trujillo e si definisce "un buen pescador, trabajador y honesto" ma non ci vuole molto a definirlo criminale. Le foto che seguono sono state prese dal suo profilo Facebook.

FAQ sugli squali del Mediterraneo

Quante specie di squali vivono nel Mar Mediterraneo ? Qual'e' lo squalo piu' grande del Mediterraneo ? ... Queste e altre le domande che più frequentemente vengono poste sugli squali del Mar Mediterraneo.

Il Grande squalo bianco Carcharodon carcharias

Sotto vari sinonimi (come mangiatore di uomini e la morte bianca), lo squalo bianco e' stato a lungo oggetto dell'attenzione negativa dei media, a causa di alcuni attacchi mortali a umani, o diretti verso imbarcazioni. Come conseguenza di questa tipica tendenza umana all'esagerazione e allo status leggendario di grande pesce, la specie e' stata obiettivo di pesca sportiva e di caccia per procurars

Lo Squalo megamouth Megachasma pelagios

Era 15 Novembre del 1976, la nave oceanografica del Naval Ocean System Center (Nocs) americano, aveva messo in mare due grosse ancore gallegianti, 26 miglia al largo dell'isola di Oahu, Hawaii. Poco dopo l'equipaggio si accorse che qualcosa si era impigliato in una cima: era sicuramente un animale, e anche molto grosso, perche' recuperarlo con il winch si rivelo' un'impresa tuttaltro che facile. A

Famiglia Megachasmidae

Unico rappresentante della famiglia Megachasmidae è lo squalo bocca grande (Megachasma pelagios Taylor, Compagno & Struhsaker, 1983), un pesce cartiliagineo dell'ordine dei Lamniformi. Può raggiungere i 5 metri di lunghezza e la tonnellata di massa corporea. E' chiamato squalo bocca grande a in base alla traduzione dall'inglese megamouth shark.

Squali oceanici nel triangolo d'oro del Mar Rosso

Tanto si é detto delle Isole Brothers', "El Akhawain" in lingua araba, "i fratelli" in italiano. Tanto si é parlato di Daedalus Reef, "Abu Kizan" in lingua araba.

Le sirene: uccisione di squali bianchi con lance rudimentali

Da Discovery channel una serie infinita di domande. Le punte di lancia conficcate nella carne di squali bianchi appartengono a una razza di umanoidi acquatici che ne sono prede?

Reportage da Coco Island, la Galapagos costaricana

L’isola, detta anche la Galapagos costaricana, per la sua dimensione, isolamento e stato di conservazione, costituisce uno dei siti naturali privilegiati a livello mondiale.

Le schede descrittive degli squali

Questa lista contiene i nomi scientifici degli squali che possiedono una descrizione su squali.com, sarà aggiornata man mano che verranno inserite nuove schede di specie di squalo.

Il Megalodonte

Il megalodonte (Carcharodon megalodon o Carcharocles megalodon Louis Agassiz, 1843) è una specie estinta di squalo di notevoli dimensioni, noto per i grandi denti fossili, alcuni dei quali ritrovati anche in Sardegna. Il nome scientifico megalodon deriva dal greco e significa appunto "grande dente". I fossili di C. megalodon si trovano in sedimenti dall'Eocene al Pliocene(55 - 1,8 mln di annni fa)


Link su squali - biologia - conservazione della natura

CSIRO - Agenzia scientifica australiana

Il Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation, è l'agenzia scientifica australiana e una delle più grandi e diversificate agenzie di ricerca del mondo.

Elasmo.com - Fossili di squalo del nord America

Il sito è in linea dal 1996 con l'obiettivo di migliorare la conoscenza degli squali fossili del Nord America. Sebbene alcune pagine più vecchie avrebbero bisogno di aggiornamento, resta un riferimento importante per gli appassionati.

Elasmodiver - Di Andy Murch

Andy Murch è un fotografo di squali freelance dello Shark Diver Magazine. Egli è anche il creatore di Elasmodiver.com che è una delle più grandi fonti di informazione su squali e razze su internet.

FAO - Pesca e Acquacultura

Agenzia delle Nazioni Unite per il cibo e l'agricoltura. Il Dipartimento Pesca e Acquacultura propone l'uso responsabile e sostenibile delle risorse ittiche, squali compresi.

FishBase - Database sui pesci in inglese

Contiene 32900 Specie, 303000 nomi comuni, 54800 immagini, 51400 Referimenti, aggiornato da 2150 collaboratori. Riceve 800.000 visite al mese. E' il punto di riferimento di Squali.com per la collocazione tassonomica degli squali.

IUCN - Sito ufficiale italiano

Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, aiuta il mondo a trovare soluzioni pragmatiche per le sfide ambientali e di sviluppo più urgenti

IUCN - Sito ufficiale mondiale

Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, aiuta il mondo a trovare soluzioni pragmatiche per le sfide ambientali e di sviluppo più urgenti

Pesci dell'Australia

Bel sito per informazioni sulla diversità biologica delle specie marine e d'acqua dolce dell'Australia

Shark diver magazine

ELI MARTINEZ è il fondatore della rivista e un eccezionale protagonista delle immersioni con gli squali. Il suo modo di interagire con loro ha contribuito a cambiare l'opinione che la gente ha di questi animali.

Shark-References, database del Bavarian State Collection of ...

Bibliografia scientifica sui squali, razze e chimere recenti e fossili (pesci cartilaginei, Chondrichthyes). La banca dati è online da Giugno 2009 con un archivio di dati di circa 1.000 citazioni scientifiche. Oggi detiene più di 19.000 fonti e pubblicazioni.

SharkAcademy: il sito di Riccardo Sturla Avogadri

Riccardo è il fondatore della Sharkacademy e una delle persone più appassionate e operative del settore. Credo abbia la più grande collezione al mondo sugli squali, dai reperti biologici ai denti fossili, dalle pubblicazioni alle riproduzioni di specie a grandezza naturale. Organizza viaggi e corsi con rilascio di brevetti, cura vari progetti di ricerca e non mancherà di sorprendervi.

ZOOTAXA : la grande rivista della tassonomia animale

Zootaxa è una rivista internazionale per una rapida pubblicazione di documenti di alta qualità su qualsiasi aspetto di zoologia sistematica, con una preferenza per le grandi opere tassonomiche quali monografie e revisioni. Contiene documenti su animali sia vivi che fossili, e considera tutti gli aspetti tassonomici, tra cui teorie e metodi di sistematica e filogenesi, monografie tassonomiche ...


   
© 1999-2019 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti