Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

La muscolatura degli squali

Gli squali possiedono una muscolatura di tipo metamerico: i muscoli sono divisi in segmenti, chiamati miotomi che sono disposti in fila uno dopo l'altro.

Una caratteristica che differenzia gli squali dai pesci ossei è la presenza di una muscolatura epibranchiale, che serve a muovere le fessure branchiali.
Questo movimento, necessario per rifornire le branchie di acqua ossigenata, non è presente nei Carcharhinidae che, come accennato nella sezione respirazione e circolazione, sono costretti a mantenersi costantemente in movimento per non soffocare.

La rete mirabile, già citata nella sezione temperatura corporea, serve anche ad irrorare i muscoli permettendo loro di lavorare ad una temperatura maggiore, e di lavorare meglio di quanto non avvenga tra i pesci a circolazione semplice.

   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti