Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

La termoregolazione degli squali

Molti squali sono “a sangue freddo”, o più precisamente poichilotermici, nel senso che la loro temperatura corporea interna corrisponde a quella del loro ambiente circostante.

I membri della famiglia Lamnidae, come lo squalo mako e lo squalo bianco, sono omeotermici e mantengono una temperatura corporea superiore a quella dell'acqua circostante. In questi squali, una striscia di muscoli rossi contratti situati vicino al centro del corpo genera il calore che il corpo trattiene attraverso un meccanismo di scambio controcorrente tramite un sistema di vasi sanguigni chiamato “rete mirabilia”.

Lo squalo volpe comune ha un meccanismo simile per il mantenimento di un’elevata temperatura corporea, che si ritiene si sia evoluta in modo indipendente.

   
© 1999-2017 Squali.com  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti