Torna alla Home Page

Desktop Area riservata


Cronaca della cattura del Megamouth numero 11

Cagayan de Oro, Filippine

Febbraio 1998
di Elson T. Elizaga.

Nella notte del 20 Febbraio 1998, tre pescatori catturano un pesce nella Baia di Macajalar, Cagayan de Oro, che non poterono identificare. Una radio locale annuncio' il ritrovamento la mattina seguente. Il pesce piu' tardi fu tagliato a pezzi e consumato il giorno stesso. Notizie successive, provenienti da fonti governative, dissero che lo strano pesce era uno squalo balena. Ma da ricerche condotte da chi scrive attraverso internet rivelarono che era un Megamout, una specie esptremamente rara con soltanto 10 segnalazioni precedenti in tutto il mondo.

Importante ritrovamento. Il ricercatore di squali Ben S. Roesch di Toronto, Ontario, Canada, fu il primo ad identificare l'animale come Megamouth. In risposta alle foto da me inviate, Roesch replico' in una email: "Lo squalo e', come lei sospetta, un Megamouth (Megachasma pelagios). Niente da dire, e' un ritrovamento importante vista la rarita' dell'a specie."

Quando apprese che avevo consultato anche lo Shark Research Institute (SRI) del New Jersey, Roesch mi riscrisse: "Sono abbastanza sicuro che anche l'SRI identifichera' lo squalo come Megamouth. Non ho il minimo dubbio su questo, ma capisco che lei abbia bisogno di una conferma."

Come previsto, Marie Levine dell' SRI, che ricevette da me le tre foto, scrisse: "Sono sicura da cio' che vedo che sia un Megamouth. Le analizzero' col Dr. Leonard Compagno e glie le restituiro' presto." Levine scrisse che Compagno e' il Direttore della Scienza e Ricerca dell'SRI ed e' la massima autorita' mondiale di tassonomia degli squali e autore del World Catalogue of Sharks della FAO.  Ella aggiunse che Compagno era in grado di determinare se lo squalo rivelasse  la scoperta di una nuova specie.

Nessuna domanda. Mentre attendevo la risposta di Compagno ricevetti una email il 19 Marzo dal Dr.John F. Morrissey, Professore Associato del Dipartimento di Biologia della Universita' di Hofstra, Hempstead, New York. Riporto il testo completo: "Nessun dubbio! Quello e' il Megamouth n. 11! Congratulazioni!! Se lei dovesse acquisire ulteriori informazioni sull'esemplare o sulla sua cattura, la prego di portarmene a conoscenza e informero' i membri della  American Elasmobranch Society [AES]. Grazie ancora per voler condividere con me le informazioni! "

Morrissey era Presidente dell'AES nel 1997 ed e' uno degli editori del libro "Biology of the Megamouth Shark." dello stesso anno. Egli ha ricevuto da me tre fotografie dello squalo.

Prima volta nelle Filippine. Le foto mandate a Compagne mi tornarono indietro, apparentemente per problemi con il server. Ma il 21 Marzo Compagno mi scrisse: "Ho ricevuto le tre fotografie via email. Le foto mostrano un grande squalo Megamouth (Megachasma pelagios). In apparenza, questo e' il primo riscontro della specie nelle Filippine. Se lei ha altre fotografie o altre informazioni sulla taglia e il sesso dello squalo, i dettagli della sua cattura e che fine abbia fatto, la prego di farmele conoscere."

L'email di Compagno indicava la posizione di Curatore dei pesci, Capo del Centro di Ricerca sugli Squali, Divisione Scienza della Vita, Museo del Sud Africa, Cape Town, Sud Africa.

Aggiornamenti. Il 30 Marzo il Museo di Storia Naturale della Florida ha aggiornato la mappa on line e la tabella di distribuzione degli avvistamenti del Megamouth. Questi documenti ora menzionano il ritrovamento di Cagayan de Oro, Filippine.

   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti