Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

Squalo rovo, Ronco

Echinorhinus brucus

(Bonnaterre, 1788)

Ordine: Squaliformi  Famiglia: Echinorhinidae  Genere: Echinorhinus

Dentizione


Descrizione

E' coperto da grandi denticoli simili a spine, e da qui il nome squalo rovo. È uno squalo con un lungo corpo cilindrico, ricoperto da grandi denticoli dermici che protrudono dalla superficie, privo di pinna anale, con due piccole pinne dorsali poste molto posteriormente, prossime alla pinna caudale, e cinque aperture branchiali.

Habitat

Lo squalo rovo è uno squalo che vive tra i piani infralitorale - batiale a profondità comprese tra i 18 e i 900 m.

Distribuzione

Questa specie è presente nell'Oceano Atlantico occidentale, dalla Georgia al Maine e l'Argentina, nell'Atlantico orientale dal Sud Africa alla Norvegia, nella maggior parte del Mediterraneo, Mozambico, il Mar Arabo vicino all'Oman, nell'Oceano Indiano dal Sud dell'India allo Sri Lanka, nell'Oceano Pacifico nei pressi di Honshū in Giappone nel sud dell'Australia e in Nuova Zelanda.

Nel Mediterraneo sono state registrate due femmine gravide: una femmina catturata nello stretto di Messina il 22 luglio 1937, e una femmina di 2 m e 50 cm gravida di 13 embrioni catturata al largo di Capo Bianco, nel Tirreno, nel 1985.

Alimentazione

Si nutre di piccoli squali, pesci ossei e di crostacei.

Dimensioni

Può raggiungere una lunghezza massima di 3 m e 94 cm e un peso di 227 kg. Tre dei più grandi esemplari mai registrati sono stati catturati in Mediterraneo: una femmina di 2 m e 96 cm è stata catturata a Nizza nel 1856, un maschio di 2 m e 58 cm è stato anch’esso catturato a Nizza prima del 1879, e una femmina di 2 m e 54 cm catturata a Anaba, in Algeria, il 2 aprile 2000.

Riproduzione

E' ovoviviparo e può generare fino a 24 piccoli per volta.


Immagini

Vai alla galleria immagini

Oppure clicca su ciascuna immagine per ingrandirla


Specie del genere Echinorhinus

   
© 1999-2014 Antonio Nonnis