Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

Gattuccio coda a nastro pigmeo

Eridacnis radcliffei

(Smith, 1913)

Ordine: Carcharhiniformi  Famiglia: Proscylliidae  Genere: Eridacnis

Descrizione

Il gattuccio dalla coda a nastro pigmeo è una specie di gattuccio appartenente alla famiglia Proscylliidae. Ha un corpo sottile con una bassa pinna caudale simile a un nastro, ed è bruno scuro con macchie nerastre sulle pinne dorsali e bande sulla coda.

Habitat

Questo squalo bentonico vive tra i 71 e i 766 m di profondità sulle piattaforme continentali e insulari.

Distribuzione

E' il membro del suo genere più ampiamente distribuito, anche se sporadicamente, il gattuccio dalla coda a nastro pigmeo è stato avvistato in Tanzania, nel Golfo di Aden, nel Golfo di Mannar, nella Baia del Bengala, nelle isole Andamane, in Vietnam e nelle Filippine.

Risulta molto abbondante in molte aree, come al largo dell’India meridionale e delle Filippine.

Alimentazione

Uno studio condotto nelle acque indiane rivelò che il 55% della dieta di questo squalo era composta da pesci ossei, il 28% da crostacei, il 14% da calamari e il resto da altri oggetti tra cui un bivalve.

Dimensioni

Uno degli squali più piccoli viventi, il gattuccio dalla coda a nastro pigmeo cresce fino a una lunghezza massima conosciuta di 24 cm.

Riproduzione

La riproduzione è vivipara aplacentale, con i piccoli in via di sviluppo nutriti da un sacco vitellino finché non nascono. Le femmine possono restare incinte a 17 cm, sebbene siano state trovate femmine di oltre 18 cm con feti pienamente sviluppati, suggerendo che possono crescere durante il periodo di gestazione. Nascono 1 – 2 piccoli alla volta; i neonati sono estremamente grandi, misurando circa 11 cm. I maschi raggiungono la maturità sessuale ad una lunghezza di 18 – 19 cm e le femmine ad una lunghezza di 15 – 16 cm.

Ciò è paragonabile alle dimensioni alla maturità dello squalo pigmeo spinoso e dello squalo lanterna nano, collocando il gattuccio dalla coda a nastro pigmeo tra gli squali più piccoli del mondo. Poiché è difficile valutare la maturità riproduttiva negli squali, non si sa ancora se questa specie sia davvero più piccola delle altre.

Pericoli

Di scarsa importanza per la pesca, vengono catturati accidentalmente da palangari al largo delle Filippine, ma non si conosce il loro utilizzo. Il suo stato di conservazione non è ancora stato valutato dall’ International Union for Conservation of Nature (IUCN)., essendo catturato accidentalmente.

Note

Il primo esemplare conosciuto di gattuccio dalla coda a nastro pigmeo fu raccolto durante la spedizione del 1907 – 1910 della nave Albatross. Hugh McCormick Smith, il vice commissario della pesca e direttore della spedizione, pubblicò una descrizione di questo squalo in un numero dei Proceedings of the United States National Museum del 1913, nominandolo dall’assistente generale della spedizione nonché naturalista Lewis Radcliffe, e creando per lui il nuovo genere Eridacnis. Il tipo nomenclaturale è una femmina adulta di 23 cm catturata al largo di Jolo Island, nell’arcipelago Sulu , nelle Filippine.



Specie del genere Eridacnis

   
© 1999-2014 Antonio Nonnis