Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

Gattuccio dalla coda a sega settentrionale

Figaro striatus

(Gledhill, Last & White, 2008)

Ordine: Carcharhiniformi  Famiglia: Scyliorhinidae  Genere: Figaro

Descrizione

Ha corpo sottile, la testa è corta, stretta e appiattita, con un muso appuntito. Gli occhi sono orizzontalmente ovali e dotati di rudimentali membrane nittitanti; sotto a ciascuno occhio vi è una stretta cresta, e dietro un piccolo spiracolo. I bordi anteriori delle narici sono allargati in lembi triangolari puntati verso l'esterno. La bocca è ampia e arcuata, con brevi ma prominenti solchi intorno ad ogni angolo. Ci sono circa 65 file di denti nella mascella superiore e 61 - 65 file di denti nella mascella inferiore; ogni dente ha una stretta cuspide centrale affiancata da 3 - 5 cuspidi più piccole.

Ci sono cinque paia di fessure branchiali; la quarta e la quinta si trovano sopra le basi delle pinne pettorali e sono più vicine rispetto alle altre. Le piccole pinne dorsali hanno apici smussati e margini dritti o leggermente convessi: la prima è leggermente più alta ma con la base più corta rispetto alla seconda. La prima pinna dorsale ha origine sulla parte posteriore delle pinne pelviche, mentre la seconda pinna dorsale ha origine sulla parte posteriore della pinna anale. Le pinne pettorali sono piccole e larghe, con angoli arrotondati. Le pinne pelviche sono lunghe e basse; i maschi adulti hanno sottili pterigopodi e un leggero “grembiule” formato dalla fusione dei margini interiori delle pinne pelviche.

La pinna anale è allungata, la sua base misura circa un decimo della lunghezza totale, ed è piuttosto angolare. La lunghezza della base della pinna anale supera la distanza tra la pinna anale e le pinne pelviche, ed è paragonabile alla distanza tra le pinne dorsali. La pinna caudale è corta e bassa, con un piccolo lobo inferiore e una tacca ventrale vicino alla punta del lobo superiore. Il corpo e le pinne sono interamente coperti da piccolissimi denticoli dermici sovrapposti; ognuno ha una corona ovoidale con una cresta orizzontale portando ad una cuspide marginale.

Ci sono caratteristiche creste di larghi denticoli spinosi lungo la metà anteriore del margine superiore della pinna caudale, e sotto il peduncolo caudale. Questa specie è di colore marrone grigiastro chiaro sul dorso e sulla coda, con una serie di 10 – 16 selle marroni scuro prima della pinna dorsale, di cui alcune sono più ampie rispetto alle altre. I fianchi, il ventre e le pinne sono biancastre.

Habitat

Vive ad una profondità di 300 - 420 m.

Distribuzione

L’areale è limitato, si trova al largo del Queensland, tra Townsville e Rockhampton.

Dimensioni

Misura 42 centimetri di lunghezza.

Riproduzione

Poco si sa della biologia del gattuccio dalla coda a sega settentrionale. I maschi raggiungono la maturità sessuale a circa 38 cm di lunghezza.

Pericoli

L'International Union for Conservation of Nature ha fatto notare che non c'è attività di pesca nel suo areale, ma attualmente manca di informazioni sufficienti per valutarlo al di là dei dati carenti.

Note

I primi esemplari conosciuti di gattuccio dalla coda a sega settentrionale sono stati raccolti durante campagne sperimentali condotte al largo dell'Australia nord - orientale nel 1980, e provvisoriamente chiamati Galeus sp. B. E’ stato formalmente descritto da Daniel Gledhill, Peter Last e William White in una pubblicazione della Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation (CSIRO) nel 2008, nella quale hanno anche resuscitato il genere Figaro, fino ad allora considerato un sinonimo inferiore di Galeus. Il nome specifico striatus significa “a strisce” in latino. Il tipo nomenclaturale è un maschio adulto di 42 cm pescato a sud di Reefs Saumarez, nel Queensland, il 17 novembre 1985.



Specie del genere Figaro

   
© 1999-2014 Antonio Nonnis