Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

Gattuccio pepato

Galeus piperatus

(Springer & Wagner, 1966)

Ordine: Carcharhiniformi  Famiglia: Scyliorhinidae  Genere: Galeus

Descrizione

Questa specie è snella con una testa leggermente appiattita e un muso appuntito piuttosto lungo. I bordi anteriori delle narici sono estesi in lembi di pelle triangolari. Gli occhi orizzontalmente ovali sono dotati di rudimentali membrane nittitanti, e privi di evidenti creste sotto. Dietro a ogni occhio vi è un piccolo spiracolo. La grande bocca è ampia e ricurva, con solchi ben sviluppati agli angoli. I denti hanno strette cuspidi centrali affiancate da un massimo di tre paia di cuspidi su entrambi i lati.

Ci sono cinque paia di fessure branchiali. La prima e la seconda pinna dorsale hanno origine rispettivamente sulla parte posteriore delle pinne pelviche e sulla metà della pinna anale. Le pinne dorsali sono simili per forma e dimensioni, entrambe con apici smussati. Le pinne pettorali sono grandi e larghe, con gli angoli arrotondati. Le pinne pelviche e la pinna anale sono piuttosto piccole e basse, con bordi angolari. La base della pinna anale misura circa 11 - 13% della lunghezza totale, paragonabile alla distanza tra le pinne dorsali e superando di gran lunga la distanza tra le pinne pelviche e la pinna anale.

Il peduncolo caudale è compresso e porta ad una bassa pinna caudale, che ha un piccolo lobo inferiore e una tacca ventrale vicino alla punta del lobo superiore. I denticoli dermici sono piccoli e sovrapposti, ciascuno con una corona a forma di foglia recante una cresta mediana e tre denti marginali. Vi è una cresta seghettata di denticoli allargati lungo la parte anteriore del margine superiore della pinna caudale.

Il corpo e la coda sono scuri con una copertura di piccoli punti neri; i giovani squali possono anche avere una serie di selle marroni più scure bordate di bianco. Il margine della pinna caudale è bianco, e l'interno della bocca è tipicamente nerastro.

Habitat

Questa specie abbondante è stata registrata tra i 130 ei 1.326 m di profondità, ma è più comune ad una profondità di 170 - 420 m. Anche se principalmente di abitudini demersali, è stato visto di notte fino a 100 metri sopra il fondo. All'estremo nord del Golfo di California, questa specie scompare praticamente durante l'estate, indicando che sverna in acque più profonde e più a sud.

Questa migrazione è insolita in quanto è il modello opposto osservato nella maggior parte degli altri pesci migratori del Golfo, e sembra essere correlata sia con l'attività riproduttiva sia con la deposizione delle uova che avvengono in estate.

Distribuzione

L’areale del gattuccio pepato è limitato, si trova nel Golfo di California, con il confine meridionale definito dalla città di Guaymas in Sonora, e dalla Isla Salsipuedes nella Baja California.

Dimensioni

La lunghezza massima conosciuta è di 37 cm.

Riproduzione

Poco si sa della biologia del gattuccio pepato. E’ oviparo con deposizione tra maggio e settembre. Le femmine appena mature portano solo 2 - 3 uova, mentre le femmine più grandi possono trasportare 10 o più uova alla volta; ogni uovo è contenuto in una capsula tipicamente verde oliva di circa 3,5 cm di lunghezza. Le uova vengono consumate dallo squalo angelo del Pacifico (Squatina california).

I giovani squali si schiudono ad una lunghezza di 7 - 8 cm. Mathews (1984) riportò che le femmine maturano ad una lunghezza di 18 cm, mentre Compagno riferì che i maschi e le femmine maturano rispettivamente ad una lunghezza di 28 - 29 cm e di 26 - 30 cm.

Pericoli

Il gattuccio pepato generalmente vive oltre le profondità utilizzate dalla pesca commerciale nel Golfo di California. Di conseguenza, l'International Union for Conservation of Nature (IUCN) ha valutato lo stato come poco preoccupante.

Note

Il gattuccio pepato fu descritto da Stewart Springer e Mary Wagner in un numero del 1966 dei Los Angeles County Museum Contributions in Science; il nome specifico piperatus deriva dal latino piper, che significa “pepe”. Il tipo nomenclaturale è una femmina adulta di 30 cm di lunghezza, raccolta tra Tiburón Island e Isla Angel de la Guarda. Il gattuccio pepato è appena distinguibile dal gattuccio dalla coda rugosa dell'Atlantico occidentale; la sua anomala distribuzione geografica è probabile sia un prodotto di vicarianza derivante dalla formazione dell'Istmo di Panama (c. 3 Ma).



Specie del genere Galeus

   
© 1999-2014 Antonio Nonnis