Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

Palombo comune

Mustelus mustelus

(Linnaeus, 1758)

Ordine: Carcharhiniformi  Famiglia: Triakidae  Genere: Mustelus

Dentizione


Descrizione

E' uno squalo di taglia moderata, piuttosto snello, con due alte pinne dorsali; grigio-marron con punteggiature bianche non prominenti sul dorso. Muso gradatamente arrotondato, con lembi nasali allungati e prominenti ben separati tra di loro e dalla bocca; distanza internasale piu' di 1.4 la larghezza delle narici; occhi grandi, allungati orizzontalmente con forti sporgenze suboculari; spiracoli piuttosto prominenti.

Bocca a forma triangolare, con denti bassi, piccoli e a forma di molare in ogni mascella, con cuspidi debolmente sviluppate; solchi labiali prominenti con i superiori leggermente piu' lunghi degli inferiori. Denticoli bucco-faringeali si presentano solo all'estremità della lingua e sulla parte frontale del palato. La prima pinna dorsale origina sopra l'estremità libera delle pinne pettorali. Pinne dorsali dalla forma similare; alta e largamente triangolare la prima, leggermente più piccola la seconda; spazio interdorsale tra 18 e 25 % della lunghezza totale; pinne pettorali larghe, con i margini anteriori che misurano tra il 13 e il 17 % della lunghezza totale.

Pinna anale più piccola della seconda dorsale. Pinna caudale fortemente asimmetrica e falcata negli adulti; il lobo ventrale solo moderatamente sviluppato; lobo terminale ben sviluppato. Colore da grigio medio a grigio marrone sul dorso, sfumato a grigio pallido o bianco sul ventre; assenza di punteggiature bianche pronunciate ma qualche volta compaiono sporadiche macchioline marrone sul dorso.

Habitat

Vive a profondità che vanno dai 5 ai 625 m (anche se di solito stanno ad una profondità di 5 – 50 m). E' una specie di acque costiere di norma sopra i 150 m, ma e' stato segnalato fino a 250 m nel Mediterraneo (in altri luoghi fino a 350m ). Il palombo frequenta sia gli ambienti costieri che quelli al largo, spesso sopra i piani di marea, nelle vicinanze delle bocche degli estuari e in baie basse con fondo sabbioso, fangoso o con substrato di ghiaia. Al largo frequenta tipicamente i banchi sommersi e topologie similari con le stesse caratteristiche dove possono radunarsi in gran numero (vedi il Banco dell'Avventura nel Canale di Sicilia). Di solito si trovano sopra o vicino al fondo ma occasionalmente nuotano a mezz'acqua.

Distribuzione

Si trova nell'Oceano Atlantico orientale dalle isole britanniche al Sudafrica, nel Mar Mediterraneo, a Madera e nelle isole Canarie.

Alimentazione

Il palombo si nutre principalmente di crostacei, cefalopodi e aringhe.

Dimensioni

Sebbene possono crescere fino a 2 m, la loro dimensione massima usuale è di 1 m e 50 cm. Comunemente crescono a 1 m – 1 m e 20 cm con una lunghezza alla nascita di circa 35 cm. Uno dei più grandi esemplari mai registrati nel Mediterraneo è una femmina gravida di 1 m e 65 cm con 17 embrioni catturata nell'Adriatico il 15 marzo 2000.

Riproduzione

È viviparo, sebbene nelle femmine gravide si sviluppi una placenta primitiva. Le nidiate sono di 4-15 piccoli (di norma 10) e la gestazione e' di 10-11 mesi. Le femmine maturano a circa 80cm, i maschi tra 70 e 74cm.

Pericoli

Viene catturato con la pesca a strascico e utilizzato per l'alimentazione umana, per ricavarne olio di pesce e per farne mangime per animali.

Note

Viene spesso confuso con il palombo stellato che ha macchie bianche sul dorso. Il palombo stellato ha spesso punti sbiaditi che portano a errori di identificazione. Un altro squalo con il quale viene spesso confuso è la canesca, sebbene il palombo comune abbia una seconda pinna dorsale più grande. A causa delle somiglianze tra il palombo comune e gli altri squali, si sono verificati errori di identificazione per molto tempo.


Notizie su Mustelus mustelus

Immagini

Vai alla galleria immagini

Oppure clicca su ciascuna immagine per ingrandirla


Specie del genere Mustelus

Palombo dalle pinne bordate di biancoMustelus albipinnisCastro-Aguirre, Antuna-Mendiola, González-Acosta & de la Cruz-Agüero, 2005
Palombo antartico o australianoMustelus antarcticusGünther, 1870
Palombo stellatoMustelus asteriasCloquet, 1819
Palombo californianoMustelus californicusGill, 1864
Palombo tetroMustelus canisMitchill, 1815
Palombo dai denti affilatiMustelus dorsalisGill, 1864
Palombo fasciatoMustelus fasciatusGarman, 1913
Palombo grigio o senza macchieMustelus griseusPietschmann, 1908
Palombo marroneMustelus henleiGill, 1863
Palombo dagli occhi piccoliMustelus higmaniSpringer & Lowe, 1963
Palombo estuarino stellatoMustelus lenticulatusPhillipps, 1932
Palombo dalle pinne falcate del PacificoMustelus lunulatusJordan & Gilbert, 1882
Palombo stellato orientaleMustelus manazoBleeker, 1855
Palombo chiazzatoMustelus mentoCope, 1877
Palombo nano venezuelanoMustelus minicanisHeemstra, 1997
Palombo arabicoMustelus mosisHemprich & Ehrenberg, 1899
Palombo comuneMustelus mustelusLinnaeus, 1758
Palombo dalle pinne falcate dell’AtlanticoMustelus norrisiSpringer, 1939
Palombo stellato sudafricanoMustelus palumbesSmith, 1957
Palombo punteggiato di neroMustelus punctulatusRisso, 1827
Palombo grigio australianoMustelus ravidusWhite & Last, 2006
Palombo dal muso strettoMustelus schmittiSpringer, 1939
Palombo del GolfoMustelus sinusmexicanusHeemstra, 1997
Palombo australiano dalle macchie biancheMustelus stevensiWhite & Last, 2008
Palombo macchiato orientaleMustelus walkeriWhite & Last, 2008
Palombo gobboMustelus whitneyiChirichigno F., 1973
Palombo dalle pinne biancheMustelus widodoiWhite & Last, 2006
   
© 1999-2014 Antonio Nonnis