Torna alla Home Page

Desktop Area riservata


Spazio Pubblicitario

1000 x 120

Verdesca

Prionace glauca

(Linnaeus, 1758)

Ordine: Carcharhiniformi  Famiglia: Carcharhinidae  Genere: Prionace

Dentizione


Descrizione

E' uno squalo inconfondibile, ben proporzionato dal corpo snello, muso lungo e senza cresta interdorsale. Occhi grandi; pinne pettorali lunghe e piuttosto sottili dagli apici incurvati; prima pinna dorsale piuttosto piccola e con apici curvi, posizionata ben dietro alle pinne pettorali col suo punto medio piu' vicino all'origine della pinna pelvica. Presenza di una bassa carena sul peduncolo caudale; il margine posteriore della pinna anale e' profondamente infossato. Presenza di sporgenze branchiali papillose, unico caso tra i carcharhinidi. Denti superiori notevolmente obliqui, curvati e triangolari, con marigini dentellati. Colore dorsale di un vivo blu cobalto, che sfuma in blu-medio metallico sui fianchi e in bianco sul ventre.

Habitat

La verdesca è uno squalo oceanico ed epipelagico che si trova in tutto il mondo in acque temparate e tropicali dalla superficie fino a profondità di 350 metri. Nei mari temperati si avvicinano alla costa dove possono essere osservati dai subacquei, mentre in acque tropicali abitano acque profonde.

E' una specie tipicamente d'alto mare altamente nomade che compie grandi viaggi tra e attraverso i grandi bacini oceanici, inclusi movimenti inter-equatoriali. Occupa mari tra i 7 e i 16 gradi di temperatura, qualche volta piu' di 25°C e puo' nuotare in profondita' in acque isoterme del Sud Mediterraneo durante l'alta estate.

La verdesca puo' effettuare anche incursioni sulla costa, specialmente la notte; i giovani possono anche abitare in acque meno profonde, sui 50 metri, come lungo il Portogallo e nelle acque del Nord Adriatico (entrambe le aree sono zone di riproduzione per questa specie) durante i mesi estivi. Si trovano anche vicino alla costa delle isole del Mediterraneo adiacenti alle grandi profondita' (p.e. Isola di Ponza ed Eolie nel Mar Tirreno).

Distribuzione

L'areale si estende a nord sino alla Norvegia e a sud sino al Cile. Li troviamo quindi al largo di tutti i continenti, esclusa l'Antartide. Nell'Oceano Pacifico la maggior parte abitano la fascia compresa tra il ventesimo ed il cinquantesimo parallelo Nord, anche se ci sono degli spostamenti stagionali.

Nella fascia tropicale sono diffusi uniformemente tra il ventesimo parallelo nord ed il ventesimo parallelo sud. Prediligono acque a temperature comprese tra 7 e 16 °C, ma sopportano anche temperature intorno ai 21. Le osservazioni nell'Atlantico hanno individuato cicli migratori in senso orario che seguono le correnti principali.

Era abbastanza comune nel Mar Mediterraneo, soprattutto in Adriatico, ma sempre molto al largo, mentre oggi il loro numero è in diminuzione.

Alimentazione

I calamari sono una preda importante per le verdesche, ma la loro dieta include anche seppie e polpi pelagici, nonché aragoste, gamberi, granchi, un gran numero di pesci ossei, squali più piccoli, carcasse di mammiferi marini ed occasionalmente anche uccelli marini.

Negli stomaci di alcuni esemplari sono stati ritrovati grasso e carne di balena e di focena, sono inoltre noti per inseguire le reti dei pescherecci per prendere i merluzzi che vi sfuggono. Le verdesche sono state osservate muoversi in gruppi per raggruppare le prede e poterle catturare più facilmente.

Raramente si nutrono anche di tonni, che al contrario sono stati osservati mentre seguono le verdesche che cacciano in gruppo e si nutrono di prede abbandonate o in fuga. Va notato che invece sono stati osservati altri squali che non hanno disturbato la pratica di raggruppamento delle prede, a cui si sono disinteressati.

Dimensioni

Fino a circa 380cm, ma comunemente da 50 a 250cm nelle regioni Mediterranee e N.E.Atlantiche; taglia alla nascita da 35 a 44 cm.

Riproduzione

La riproduzione è vivipara, e la gestazione dura tra i 9 e i 12 mesi. Le femmine mettono al mondo da 4 a 135 avannotti per volta. Mentre le femmine maturano a 5-6 anni, i maschi lo fanno a 4-5.

Il corteggiamento e l'accoppiamento sono cruenti: il maschio morde ripetutamente la femmina e gli esemplari possono essere suddivisi in categorie sessuali in base ai segni sul corpo. Le femmine si sono adattate a questa pratica sviluppando una pelle fino a tre volte più spessa di quella maschile.

Pericoli

Si stima che tra i 10 ed i 20 milioni di esemplari vengano uccisi ogni anno durante le battute di pesca. La carne è commestibile, ma non considerata particolarmente pregiata; viene consumata fresca, essiccata, affumicata o sotto sale ed inoltre viene utilizzata per produrre farina di pesce.

La pelle viene utilizzata per produrre cuoio, le pinne per la zuppa di pinne di squalo, il fegato per l'olio. Per la loro velocità e bellezza estetica, a volte sono cacciati per motivi ludici. Da non dimenticare che la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha inserito la carne di squalo, e quindi anche di questa specie (assieme a quella di Pesce spada ed alcune altre specie di pesci predatori pelagici) tra quelle che bambini e donne incinte dovrebbero evitare di mangiare per i rischi legati alle intossicazioni da mercurio e da altri metalli pesanti.

Le verdesche adulte non vengono predate regolarmente, se si escludono l'uomo e le orche. Gli esemplari più giovani invece possono cader vittima di squali più grossi, come i grandi bianchi o i tigre.

Questi squali ospitano numerosi parassiti. Rappresentano infatti l'organismo ospite definitivo per i cestodi dell'ordine Tetraphyllidea Pelichnibothrium speciosum. Vengono infettati quando divorano degli ospiti intermedi.

In Australia la verdesca e' chiamata qualche volta Blue Pointer e il termine crea localmente confusione, in quanto anche il Mako in alcune aree viene chiamato allo stesso modo.

Dai racconti dei sub, sembra che la specie sia abbastanza docile e calma durante il giorno mentre nel tardo pomeriggio e con l'oscurita' tende a diventare tenace e perfino aggressiva. Lo squalo appare anche muoversi molto piu' rapidamente nel tardo pomeriggio.

Nel 1989, Larry Stroup, un subacqueo californiano, stava facendo delle riprese su questi squali quando uno di loro ha incominciato a sbattere sull'obiettivo della telecamera. Dopo pochi instanti prese un braccio di Larry fra le mascelle procurandogli lesioni muscolari e ai legamenti. "Tutto cio' che potevo vedere era il suo muso...Vidi i suoi denti. Non erano tanto grandi ma sembravano affilati.

Il 23 luglio 1996 James Orlowsky e' stato morso mentre nuotava in un metro e mezzo d'acqua vicino alla punta di Capo Cod, Massachusetts, USA. Lo squalo fu identificato come una verdesca di circa due metri e fu dichiarato che gli avvistamenti erano comuni da quelle parti ma che era inusuale per tutti il fatto che abbia morso. James fu suturato con 46 punti nella gamba.

Fino al 2013 sono stati registrati solamente 13 attacchi provocati all'uomo da parte di questa specie, con 4 morti.

Note

Come la maggior parte degli squali pelagici, anche questi tendono a soffrire in cattività. Vi sono stati tentativi di confinarli in vasche circolari con pareti scivolose e piscine con profondità centrale di tre metri degradante fino a zero alle estremità con risultati contrastanti: la maggior parte degli esemplari testati sono morti dopo 30 giorni.

Infatti la maggior parte dei pesci pelagici trovano difficoltà nell'evitare ostacoli e pareti. In un caso presso il parco acquatico di Sea World San Diego una verdesca sopravvisse bene fino a quando nella vasca non furono aggiunti degli squali leuca, che la divorarono.

Il record di sopravvivenza in cattività per le verdesche appartiene ad un esemplare che nel 2008 fu tenuto presso l'Adventure Aquarium nel New Jersey per 7 mesi, prima di morire per un'infezione batterica.


Notizie su Prionace glauca

11-03-2017 Verdesca di 263 cm spiaggiata a Ostia con rostro di pesce spada

07-11-2016 Il mistero degli squali a due teste

02-09-2016 Eroe uccide due verdesche ad Ardore, Calabria, e mette tutto di Facebook

23-08-2016 Pinne di squalo azzurro in un peschereccio spagnolo

04-07-2016 Verdesca nel mare di Ansedonia (Grosseto)

08-04-2016 Stintino (Sassari) verdesca spiaggiata a Coscia di Donna

21-03-2016 Verdesca spiaggiata a Terrauzza (Siracusa)

22-02-2016 Verdesca di due metri e mezzo spiaggiata a Platamona (Sassari)

03-10-2015 Verdesca pescata a Bacoli nel golfo di Napoli

24-08-2015 Verdesca salvata dall'amo in Sardegna

03-07-2015 Quattro verdesche uccise all'Enfola, Isola d'Elba

23-06-2015 Verdesca catturata e rilasciata in Sardegna

14-05-2015 Verdesca pescata ed esibita a Porto Recanati

02-04-2015 Otarie orsine del Capo mangiano le viscere delle verdesche

18-02-2015 Verdesca fotografata a riva nell'Isola dei Gabbiani, Sardegna

19-10-2014 Verdesca attaccata da uno grosso pesce a Ischia mentre viene tirata a bordo

27-09-2014 Verdesca pescata dentro il porto di Scilla, in Calabria

23-09-2014 Verdesca avvistata a riva a Nicotera (Calabria)

24-08-2014 Piccola verdesca presa all'amo da un bambino a Fiumicino

16-08-2014 Scoperta nursery per le verdesche nel Nord Atlantico

08-08-2014 Mostruoso squalo semina il panico in una spiaggia della Sardegna

24-07-2014 Verdesca pescata a Bovalino (Rc)

22-07-2014 Squalo fotografato sul bagnasciuga in Liguria

18-07-2014 Spiagge chiuse vicino a Barcellona per allarme squali

07-07-2014 Denunciato per aver maltrattato a morte una piccola verdesca a Catania

25-06-2014 Verdesca spiaggiata a Castellaneta (Taranto)

05-06-2014 Verdesca pescata nel Gargano

03-06-2014 Verdesca filmata in Sardegna in Ogliastra

15-05-2014 Verdesca trovata fra le mangrovie in Florida

12-12-2013 Verdesca avvistata nel porto di Arbatax (Sardegna) e accompagnata al largo

11-10-2013 Filmato crudo: lo spinnamento di una verdesca

05-08-2013 Bagnanti socorrono Verdesca tra in provincia di Agrigento

22-06-2013 Avvistamento verdesca (Prionace glauca) nel porto di Palermo

22-06-2013 Avvistamento verdesca (Prionace glauca) a Monopoli (Puglia)

17-06-2013 Piccola verdesca pescata a Vasto (Abruzzo)

15-04-2013 Una verdesca con due teste in Australia

20-08-2006 Catturata una verdesca a Palizzi (Reggio Calabria)

06-06-2006 Avvistamento verdesca in sicilia

17-09-2005 Pescata grossa Verdesca in Galles

01-07-2005 Verdesca spiaggiata a new york

03-12-2002 Immersioni con squali in Italia a Cavi di Lavagna

04-09-2001 Catturata una verdesca a Cagliari


 E' presente anche una scheda obsoleta per Prionace glauca

Immagini

Vai alla galleria immagini

Oppure clicca su ciascuna immagine per ingrandirla


Specie del genere Prionace

   
© 1999-2016 Antonio Nonnis