Desktop Area riservata

Torna alla Home Page



Squalo Mako pescato a Selinunte ai primi di Novembre

All'inizio di novembre un giovanissimo esemplare di squalo mako è stato catturato, non si sa se accidentalmente, nelle acque di Selinunte, nel trapanese. Ciò non deve sorprendere, in quanto lo squalo mako vive abitualmente nel mare Mediterraneo e, oltre a essere avvistato, è spesso catturato e ucciso.

Questo desta grande preoccupazione sul destino di questa specie nel mare Mediterraneno, poiché sia il mako sia il suo stretto parente, il grande squalo bianco, sono minacciati dalla forte presenza umana nel loro habitat. Un recente studio pubblicato sulla rivista americana "Fish Biology and Fisheries", ha infatti dimostrato che la presenza dello squalo bianco nel Mediterraneo è in sensibile diminuzione.

E' proprio nelle acque siciliane che si registra la più alta presenza di giovani squali bianchi e i ricercatori considerano il Canale di Sicilia una vera e propria "nursery area", una zona, cioè, dove le femmine partoriscono e dove i piccoli trascorrono i primi periodi di vita. Questo potrebbe potrebbe essere valido anche per gli esemplari di squalo mako, ipotesi supportata proprio dalla giovanissima età dell’esemplare pescato qualche giorno fa a Selinunte.

Il Canale di Sicilia si conferma un vero santuario per questi animali, ospitando la nursery di squali bianchi e probabilmente dei mako, e la colonia stanziale di squali grigi a Lampione.

... continua a leggere

Ultime notizie

 18-11-2017 Leggi la notizia 

Squalo Mako pescato a Selinunte ai primi di Novembre

All'inizio di novembre un giovanissimo esemplare di squalo mako è stato catturato, non si sa se accidentalmente, nelle acque di Selinunte, nel trapanese. Ciò non deve sorprendere, in quanto lo squalo mako vive abitualmente nel mare Mediterraneo e, oltre a essere avvistato, è spesso catturato e ucciso.

Questo desta grande preoccupazione sul destino di questa specie nel mare Mediterraneno, poi [...]



 15-11-2017 Leggi la notizia 

Attacco in Australia a Charlie Fray

Il surfista Charlie Fray era al largo della costa australiana quando uno squalo lo ha avvicinato e lo ha morso. Charlie, un medico britannico di 25 anni, ha evitato di esse ucciso colpendo lo squalo con un pugno sul naso.

"Stavo surfando non lontano da Sydney", ha raccontato il medico britannico secondo quanto riportato da Ap, "Improvvisamente ho sentito una forte pressione alla mia destra che  [...]



 08-11-2017 Leggi la notizia 

Squali capopiatto urtano sottomarino della BBC a 700 metri di profondità

La seconda puntata del documentario Bbc “Blue Planet II” è stata lanciata su YouTube con un breve video che mostra una delle scene girate dietro le quinte dalla produzione. Il team di “Blue Planet II” si è immerso ad oltre 700 metri di profondità per vedere cosa succede ad una carcassa di balene sul fondo del mare. Ma mentre stavano filmando gli squali nutrirsi con i resti del grande ma [...]



 03-11-2017 Leggi la notizia 

Avvistamento non documentato di squalo bianco a Fano vicino alla costa

Un grosso squalo bianco, lungo circa 7 metri, è stato avvistato nell’Adriatico. Forte shock per tre subacquei intenti in una battuta di pesca, a circa 350 metri dalla costa di Fano. L’allerta è scattata alla vista della pinna dorsale dello squalo proprio dove i tre fratelli Gasparoli sono soliti immergersi per pescare. L'animale ha fatto un giro attorno alla loro barca poi si è allontanato. [...]



 31-10-2017 Leggi la notizia 

Nuovo metodo per identificare la specie di squalo nei prodotti in commercio

La protezione degli squali dall'eccessivo sfruttamento è diventata una priorità globale dopo che in molte popolazioni si sono verificati importanti declini. Il monitoraggio delle catture e degli scambi si è rivelato molto impegnativo, in parte a causa delle difficoltà nell'individuazione delle specie nei prodotti derivati dagli dagli squali come pinne, carne e olio di fegato.

Ciò ha ostac [...]



 28-10-2017 Leggi la notizia 

Squalo bianco filmato al largo di Rimini

RIMINI - Un grande squalo bianco è stato avvistato da una barca di pescatori a 15 miglia al largo di Rimini. L'esemplare era di una lunghezza apparente di circa 3 metri e mezzo ed stato filmato mentre si avvicinava all'imbarcazione.

Avvistamenti e catture accidentali avvengono costantemente soprattutto nel Canale di Sicilia, nelle Isole Egadi e nel Tirreno toscano e laziale, ma anche lungo le  [...]



 24-10-2017 Leggi la notizia 

Uso del rostro negli squali sega e nei pesci sega

I ruoli potenziali del rostro degli squali sega (famiglia Pristiophoridae), tra cui la predazione e l'autodifesa, sono stati valutati attraverso una varietà di metodi inferenziali. Il confronto tra la microcorsa sulla superficie dei denti rostrali di squali sega e pesci sega (famiglia Pristidae) mostra che i modelli di micro usura sono uguali e suggeriscono che il rostro allungato in queste due f [...]



 24-10-2017 Leggi la notizia 

Studio sulla forma degli squali e la relazione con la loro biologia

L'obiettivo di questo lavoro è di fornire un'analisi morfometrica di otto specie di squali costieri (sette dalla famiglia Carcharhinidae ordine Carcharhiniformes e uno dalla famiglia Ginglymostomatidae ordine Orectolobiformes) per 12 variabili morfologiche e dimensione corporea, nonché per condurre una forma analisi delle pinne dorsali, caudali e pettorali per le quattro specie più comuni campi [...]



 23-10-2017 Leggi la notizia 

Squali senza pinne a bordo di un peschereccio spagnolo

Il 5 settembre scorso, il peschereccio spagnolo ‘Baz’, che utilizza palamiti, è stato abbordato nelle acque territoriali dello Stato insulare centrafricano Sao Tome e Principe da parte di autorità dello Stato stesso, assistite da membri di Sea Shepherd, organizzazione che si occupa di conservazione marina, e da agenti delle forze dell’ordine provenienti dal Gabon, nell’ambito dell’oper [...]



 30-09-2017 Leggi la notizia 

Arriva empurau, l’alternativa malaysiana alle zuppa di pinne di squalo

La carne degli empurau è molto pregiata e i piatti a base di questo pesce possono arrivare a costare fino a 400 dollari a porzione.

"Lo Stato di Sabah è pronto a vietare la pesca degli squali entro la fine dell’anno" ha esordito Datuk Seri Masidi Manjun, Ministro del Turismo, della Cultura e dell’Ambiente malaysiano, alla conferenza stampa per la presentazione della Shark Fin Soup Exhibit [...]



SPONSOR

Selezione di articoli

Archivio degli attacchi di squalo

La Marina degli Stati Uniti ha avuto tradizionalmente molto piu' che un interesse transitorio nei confronti degli attacchi di squali da quando il suo personale, ha affrontato piu' di altri i rischi relativi. Molti casi di attacchi durante la seconda guerra mondiale suggerirono la nascita di un archivio che li documentasse.

Attacchi di squalo nel Mar Mediterraneo

Sebbene la maggior parte delle interazioni riportate dal Mediterraneo si riferiscano alle coste Italiane, c'e' da rilevare la scarsità di notizie su molto di cio' che accade nelle coste del Mediterraneo del Sud (Nord Africa), magari per via dei pregiudizi dei media verso le Nazioni piu' occidentali della regione, dove gli attacchi generano un piu' grande interesse popolare.

Famiglia Heterodontidae

Heterodontidae è una famiglia di squali dell'ordine Heterodontiformes. Possiede solo un genere, Heterodontus (Blainville, 1816), comunemente noti come squali testa di toro. Si tratta di una piccola famiglia di squali basali (cioè presenti anche in tempi primitivi) moderni (Neoselachii). Vi sono nove specie ancora viventi. Tutte le specie sono di dimensioni relativamente piccole, la più grande di e

Famiglia Lamnidae

Diffusi nelle forme attuali già nel tardo Cretaceo, i Lamnidae (dal greco Lamnes, squali) sono i pesci predatori viventi più grandi della Terra. Sfuggiti alla grande estinzione di 65 milioni di anni fa, l'evoluzione ha portato ai giorni nostri 5 specie raggruppate in 3 generi. Sono stati per lungo tempo chiamati Isuridae. Il corpo è estremamente idrodinamico, con muso appuntito e forma allungat

Famiglia Megachasmidae

Unico rappresentante della famiglia Megachasmidae è lo squalo bocca grande (Megachasma pelagios Taylor, Compagno & Struhsaker, 1983), un pesce cartiliagineo dell'ordine dei Lamniformi. Può raggiungere i 5 metri di lunghezza e la tonnellata di massa corporea. E' chiamato squalo bocca grande a in base alla traduzione dall'inglese megamouth shark.

Famiglia Orectolobidae

Gli Orectolobidae (Gill, 1896) sono una famiglia di squali dell'ordine Orectolobiformes. A volte sono chiamati squali tappeto. Si trovano nelle acque poco profonde temperate e tropicali dell'Oceano Pacifico Occidentale e dell'Oceano Indiano Orientale. In particolare vivono nelle acque al largo di Australia ed Indonesia, anche se una specie (l'Orectolobus japonicus) abita le acque del Giappone.

Un aiuto per identificare il vostro dente fossile

Avete comprato un dente fossile in un mercatino o ne avete trovato uno e non sapete a quale specie appartiene? In questa pagina troverete un valido supporto per identificarlo.

Maurizio Sarra, ucciso da uno squalo nel 1962

Non è stato possibile stabilire, né allora né in seguito, l'esatta meccanica dell'attacco né tantomeno conoscere la specie di squalo responsabile della morte di Sarra.

Bahamas: Spedizione italiana del 2012 in cerca di squali.

L’avevo vista tante volte sul web ed ora che l’avevo davanti mi sembrava impossibile. E’ il 9 novembre, il giorno prima dell’imbarco per la spedizione con Jim Abernethy sui banchi delle isole Bahamas.

Famiglia Squatinidae

La famiglia Squatinidae (Bonaparte, 1938) appartiene dell'ordine Squatiniformes (Buen, 1926). Comprende un unico genere (Squatina Duméril, 1806) con 16 specie, caratterizzate da corpi grossi e pinne pettorali ampie, che li fanno assomigliare a delle razze più che a degli squali. Gli Squali angelo sono presenti su diverse zone del mondo caratterizzate da mari tropicali e temperati. La maggior parte

Maldive - Atollo di Suvadiva : Lo squalo balena notturno

Siamo a bordo della Princess Rani, in crociera verso gli atolli del sud. Partiti subito prima di Natale, siamo ormai arrivati nell’atollo di Suvadiva, uno dei più grandi al mondo, ed ancora lontano dal turismo di massa. Da quando abbiamo lasciato l’atollo di Male Sud, non abbiamo più incontrato una barca e man mano che si navigava verso sud il rapporto con il mare si è fatto più intenso.

Sudafrica: immersioni a Gansbaai con gli squali

Con i suoi 3500 Km di spiagge è la destinazione ideale per gli amanti della natura, dei grandi spazi e del mare dove è possibile immergersi per incontrare faccia a faccia il Grande Squalo Bianco

CUBA: Giardini della Regina e Cayo Largo

Anni fa iniziava l’avventura di un gruppo di italiani che, innamoratisi dei Giardini della Regina, decisero di trasformare l’area in un parco marino protetto.

Squali oceanici nel triangolo d'oro del Mar Rosso

Tanto si é detto delle Isole Brothers', "El Akhawain" in lingua araba, "i fratelli" in italiano. Tanto si é parlato di Daedalus Reef, "Abu Kizan" in lingua araba.

Gli antichi squali

Gli squali sono animali molto antichi, presenti sulla terra già ai tempi dei dinosauri, centinaia di milioni di anni fa e la loro evoluzione non si è mai arrestata, arrivando fino ad oggi con esemplari praticamente perfetti, tra i più grandi e perfezionati predatori dell’ambiente marino.

Spiagge con più attacchi

Gli compaiono pià spesso nelle calde acque oceaniche, probabilmente attirati dalla grande abbondanza di pesce. Il primato assoluto di aggressioni all’uomo spetta alle spiagge di New Smyrna Beach, località della Florida che si trova nella contea di Volusia (nel nord est dello stato). Nel 2008 si sono verificate ben 38 attacchi, quindi sarebbe meglio non farci il bagno. larga da questi lidi.

10 cose da sapere sugli squali

Soltanto alcune specie di squali sono ovipare, ossia depongono uova come tutti gli altri pesci. La gran parte degli squali sono invece ovivipare. In queste specie l’uovo resta all’interno del corpo della femmina, mentre lo squalo cresce cibandosi dell’uovo stesso. Quando giunge a maturazione viene “partorito” ed è perfettamente autonomo.

I denti degli squali

I denti di squalo sono reliquie dell’evoluzione e della biologia degli squali, e siccome sono spesso le uniche parti dello squalo che sopravvivono alla fossilizzazione, rappresentano gran parte dei fossili ritrovati

Le code degli squali

La maggio parte degli squali possiedono una pinna caudale eterocerca la cui parte dorsale è di solito molto più grande di quella ventrale. Ciò è dovuto al fatto che la colonna vertebrale dello squalo si estende per l'appunto fino alla porzione dorsale, dando una maggiore area superficiale ai legamenti dei muscoli, in modo da fornire un metodo di locomozione molto efficiente e da compensare la catt

I grigi dello Scoglio di Lampione

Il subacqueo e fotografo Roberto Merlo documentò sul mensile 'Mondo Sommerso' nell'agosto del 1964 la presenza degli squali grigi nelle acque dell'isolotto deserto del Canale di Sicilia, al largo di Lampedusa. Secondo Merlo, ad attirare questi pesci predatori - tuttora presenti a Lampione - sarebbe stata anche la pesca con il tritolo praticata allora dai pescatori lampedusani.


Link su squali - biologia - conservazione della natura

CSIRO - Agenzia scientifica australiana

Il Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation, è l'agenzia scientifica australiana e una delle più grandi e diversificate agenzie di ricerca del mondo.

Elasmo.com - Fossili di squalo del nord America

Il sito è in linea dal 1996 con l'obiettivo di migliorare la conoscenza degli squali fossili del Nord America. Sebbene alcune pagine più vecchie avrebbero bisogno di aggiornamento, resta un riferimento importante per gli appassionati.

Elasmodiver - Di Andy Murch

Andy Murch è un fotografo di squali freelance dello Shark Diver Magazine. Egli è anche il creatore di Elasmodiver.com che è una delle più grandi fonti di informazione su squali e razze su internet.

FAO - Pesca e Acquacultura

Agenzia delle Nazioni Unite per il cibo e l'agricoltura. Il Dipartimento Pesca e Acquacultura propone l'uso responsabile e sostenibile delle risorse ittiche, squali compresi.

FishBase - Database sui pesci in inglese

Contiene 32900 Specie, 303000 nomi comuni, 54800 immagini, 51400 Referimenti, aggiornato da 2150 collaboratori. Riceve 800.000 visite al mese. E' il punto di riferimento di Squali.com per la collocazione tassonomica degli squali.

IUCN - Sito ufficiale italiano

Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, aiuta il mondo a trovare soluzioni pragmatiche per le sfide ambientali e di sviluppo più urgenti

IUCN - Sito ufficiale mondiale

Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, aiuta il mondo a trovare soluzioni pragmatiche per le sfide ambientali e di sviluppo più urgenti

Pesci dell'Australia

Bel sito per informazioni sulla diversità biologica delle specie marine e d'acqua dolce dell'Australia

Shark diver magazine

ELI MARTINEZ è il fondatore della rivista e un eccezionale protagonista delle immersioni con gli squali. Il suo modo di interagire con loro ha contribuito a cambiare l'opinione che la gente ha di questi animali.

Shark-References, database del Bavarian State Collection of ...

Bibliografia scientifica sui squali, razze e chimere recenti e fossili (pesci cartilaginei, Chondrichthyes). La banca dati è online da Giugno 2009 con un archivio di dati di circa 1.000 citazioni scientifiche. Oggi detiene più di 19.000 fonti e pubblicazioni.

SharkAcademy: il sito di Riccardo Sturla Avogadri

Riccardo è il fondatore della Sharkacademy e una delle persone più appassionate e operative del settore. Credo abbia la più grande collezione al mondo sugli squali, dai reperti biologici ai denti fossili, dalle pubblicazioni alle riproduzioni di specie a grandezza naturale. Organizza viaggi e corsi con rilascio di brevetti, cura vari progetti di ricerca e non mancherà di sorprendervi.

ZOOTAXA : la grande rivista della tassonomia animale

Zootaxa è una rivista internazionale per una rapida pubblicazione di documenti di alta qualità su qualsiasi aspetto di zoologia sistematica, con una preferenza per le grandi opere tassonomiche quali monografie e revisioni. Contiene documenti su animali sia vivi che fossili, e considera tutti gli aspetti tassonomici, tra cui teorie e metodi di sistematica e filogenesi, monografie tassonomiche ...


   
© 1999-2017 Squali.com  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti