Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


31-01-2014 - Australia: continua la protesta contro l'uccisione programmata

Tutti contro l'ordinanza dell'Australia occidentale che ha legalizzato l'uccisione degli squali che superano i tre metri, per combattere l'alta mortalità a causa degli attacchi.

E' stata indetta una manifestazione il 1° febbraio, in Australia e Nuova Zelanda, che chiama a raccolta surfisti, sub, ambientalisti, conservazionisti e gente comune a riunirsi per protestare contro le esecuzioni.

I manifestanti sono invitati a vestire in bianco e blu


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti