Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


17-06-2014 - Il governo del WA rilascia relazione sul programma di controllo degli squali

Il governo australiano Occidente ha elogiato il proprio programma di cattura degli squali in una relazione che ha inoltre raccomandato il programma per i prossimi tre anni come proposto dal governo statale. L'autorità per la protezione ambientale è attualmente in attesa del feedback del pubblico sulla proposta, come parte di una valutazione per proseguire o meno il programma.

Tutti i grandi squali bianchi, i toro e i tigre più lunghi di tre metri di lunghezza sono stati uccisi nel quadro del programma progettato per ridurre il rischio di attacco ai bagnanti. Il premier Colin Barnett ha detto che il programma ha avuto un impatto ambientale meno significativo di altri programmi di controllo degli squali nel resto del mondo, specificando che dati come specie e numero di catture e luogo e data di cattura, contribuiscono a una maggiore conoscenza degli squali al largo della costa del Western Australia.

Ha affermato anche che alcuni enti che gestiscono i programmi di controllo degli squali a Reunion Island e in Sud Africa hanno mostrato interesse per questa iniziativa. "Sembra che il nostro programma sia stato considerato favorevolmente da coloro che operano in prima linea in questo tipo di attività".

Implementando il programma per altri tre anni, il governo dello stato prevede di catturare circa 900 squali tigre, 25 squali bianchi e possibilmente un paio di squali toro. L'attivista dei Verdi MLC Lynn MacLaren apertamente contraria al programma ha detto di aver dato solo un rapido sguardo alla relazione, ma si capiva benissimo che l'iniziativa vorrebbe essere ripetuta.

"Sono stupita di come questa politica sia evidenziata come un indicatore di efficienza nonostante la quantità di proteste attraverso vari media che ha generato. In un momento in cui la spesa pubblica viene compressa e le persone sono più vicine alla povertà il governo butta i soldi in un programma semplicemente per dare alla gente un senso di sicurezza quando va a fare il bagno", ha detto la signora MacLaren.

Il portavoce dell'opposizione Dave Kelly ha detto che il rapporto del governo ha mostrato come la propria politica sia stata "impopolare, disorganizzata, costosa e inefficace".

"Ogni attacco di squalo in WA negli ultimi 10 anni si pensa sia stato ad opera di un grande squalo bianco ma anche da questo punto di vista questa iniziativa è stata un fallimento. Non si può dire che si stanno combattendo gli attacchi se non si catturano gli squali responsabili degli stessi."

Queste sono le principali linee guida del governo per la revisione del programma:

* Più formazione per gli operatori implicati nelle catture per la gestione degli animali e delle tecniche di campionamento biologico

* Miglioramenti alle trappole, linee più lunghe per ridurre la torsione e quindi lo stress per gli animali catturati

* Aumentare il flusso di acqua di mare sopra le branchie di uno squalo catturato per ridurre lo stress sull'animale

* Adottare apparecchi acustici per scoraggiare balene e delfini

* Mettere dei ricercatori sulle barche con regolarità

* Definire protocolli per il trattamento dei campioni da parte dei ricercatori

* Continuare a essere ricettivi alle nuove tecnologie completamente testate e per integrare o sostituire in ultima analisi, ami innescati.

http://www.watoday.com.au/wa-news/wa-government-backs-its-own-shark-kill-program-20140617-zsajm.html#ixzz34uDI8tMS


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti