Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


22-06-2014 - Incisioni rupestri con attacco di squalo in Australia

Queste incisioni aborigene di trovano a Bondi, Nel Nuovo Galles del sud australiano e risalgono a circa 2000 anni fa. Raffigurano diverse specie di pesci e furono probabilmente create praticando dei puccoli buchi nella pietra con utensili appuntiti, inseguito uniti con delle scanalature.

L'età esatta di queste incisioni non è nota. L'area conosciuta come Ben Buckler Reserve, che include la fascia costiera dal Bondi Golf Course fino al Mackenzie's Point è protetta dalla legislazione statale.

Il più grande gruppo di sculture è quello che probabilmente era un terreno cerimoniale situato nel Bondi Golf Course, raffigurante quello che potrebbe essere il primo documento di un attacco di squalo a Bondi Beach: la figura di uno squalo otto metri - il cui muso purtroppo non è più visibile - sembra attaccare una grande figura maschile che sta nuotando in diagonale rispetto al pesce.

In origine si è pensato che fosse una balena, ma la pinna dorsale e le pinne pettorali lo identificano come uno squalo. La figura maschile è stato descritta come una iguana o un uomo lucertola a causa di una lunga coda incisa nella sua parte inferiore. Si sospetta però che sia stata aggiunta successivamente mediante erosione prodotta dal calore.


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti