Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


10-07-2014 - Film: Mega Shark Vs Crocosaurus (2010) Di Christopher Douglas

Mega Shark vs Crocosaurus è un film catastrofico di mostri della The Asylum, uscito il 21 dicembre 2010 negli Stati Uniti. Il film è interpretato da Jaleel White, Gary Stretch, Robert Picardo, Dylan Vox e Sarah Lieving. Il film è un sequel del film del 2009 Mega Shark vs Giant Octopus, ma contiene pochi riferimenti e un cast rinnovato rispetto al precedente film. Immersa nella Repubblica Democratica del Congo, un’operazione illegale di estrazione di diamanti viene interrotta dalla presenza di un gigantesco coccodrillo di 45 m. Nel frattempo, nell'oceano Atlantico, la nave da guerra della marina statunitense la USS Gibson viene attaccata e affondata dal Megalodon dal primo film.

Il Lt. Terry McCormick (Jaleel White), che stava sperimentando un sonoro dispositivo anti - squalo, è l'unico superstite dell'attacco. Tornato nella Repubblica Democratica del Congo, un cacciatore inglese di nome Nigel Putnam (Gary Stretch) cattura con successo il coccodrillo gigante quando tenta di mangiarlo e gli inietta le sue freccette tranquillanti nella sua bocca. Poi consegna il coccodrillo in un cantiere di spedizione per i suoi amici per caricarlo su un cargo. A Los Angeles, in California, McCormick viene interrogato dall’agente speciale della National Oceanic and Atmospheric Administration Hutchinson (Sarah Lieving) per l'incidente della USS Gibson. Sentendosi responsabile per l'affondamento, suggerisce che il suo dispositivo sonoro abbia attirato il Megalodon. A causa di questo, si offre di aiutare Hutchinson nel dare la caccia al Megalodon con la sua invenzione. Nel frattempo, un cargo sta trasportando il coccodrillo sedato sull'oceano Atlantico a 400 miglia a sud della Florida. Viene rivelato che la nave sta trasportando anche le uova del coccodrillo. Poi, senza preavviso, la nave viene attaccata dal Megalodon, svegliando il coccodrillo dal suo sonno. Putnam e il suo compagno Jean saltano in mare prima che la nave viene distrutta nella battaglia che ne segue. A bordo della portaerei USS Lexington, McCormick incontra l’ammiraglio Calvin (Robert Picardo), che lo informa che il suo equipaggio ha un solo obiettivo: dare la caccia e uccidere il Megalodon.

A McCormick viene data una camera a bordo del vettore con il più avanzato dispositivo di localizzazione. Hutchinson viene inviata in una remota isola per incontrare e interrogare Putnam, che aveva trasportato a riva dopo l'incidente del cargo. Hutchinson è scioccata quando Putnam la informa del coccodrillo da lui catturato, poiché il suo team era a conoscenza solo del Megalodon. Poi lo ammanetta e lo porta al vettore. Una volta lì, l'equipaggio scopre l'aspetto delle uova su un'altra isola. L’ammiraglio Calvin assegna McCormick nell’accompagnare Hutchinson e Putnam e catturare un uovo. All'arrivo sull'isola, scoprono che le uova vengono deposte sulla costa e stanno per schiudersi. Quando viene avvistata nelle vicinanze la pinna del Megalodon, Hutchinson ordina a Lexington di lanciare un attacco missilistico sull'isola. Mentre il team lascia l'isola, il Megalodon ingoia le uova, facendo infuriare il coccodrillo, mentre uno squadrone di F-18 Hornets lancia i loro missili in una caverna contenente più uova. Quando il coccodrillo invade Miami e si dirige verso Orlando, McCormick suggerisce l'uso di un arc flash alimentata dalla vicina Turkey Point Nuclear Generating Station per allontanarlo.

La scommessa funziona, poiché l’arc flash fa ritornare il coccodrillo in mare. Tornando a bordo della Lexington, Putnam suggerisce di sezionare un uovo di coccodrillo per trovare il suo tallone d’Achille; la squadra viene informata del fatto che un uovo è a bordo del sottomarino USNS Invincible e che due sono state trasportate da elicotteri Black Hawk. Scoprono inoltre che il Megalodon è attratto dalle uova, poiché ha divorato l'invincibile e i Black Hawks che le trasportavano. Poiché nessuna gabbia o trappola è abbastanza grande per catturare entrambe le creature, Putnam suggerisce di attirare sia il Megalodon sia il coccodrillo nel Canale di Panama, con grande disapprovazione di McCormick. Il sottomarino USS Argonaut viene inviato al relitto del cargo per recuperare alcune uova di coccodrillo. La missione di recupero è un successo, e le uova vengono lasciate cadere nel Canale di Panama. Istintivamente, sia il Megalodon sia il coccodrillo arrivano nel canale, dove si combattono l'un l'altro mentre vengono attaccati dalla flotta navale. La lotta provoca un maremoto che distrugge l'intero Canale di Panama mentre entrambe le creature continuano a mordersi l'un l'altro. In seguito viene rivelato che il coccodrillo si è adattato a deporre più uova durante il periodo in cui Megalodon ha divorato i precedenti gruppi. Centinaia di più uova sono state deposte in tutto il litorale americano e stanno per schiudersi. Mentre i cuccioli di coccodrillo stanno attaccando il molo di Santa Monica, il sottomarino nucleare USS Carter è alla ricerca delle due giganti creature, che sono dirette verso le Hawaii. La Carter spara un siluro nucleare alle creature, poco prima di essere inghiottito dal Megalodon. Ciò comporta che il Megalodon diventi una minaccia anche maggiore, in quanto ha un reattore nucleare interno.

Quando il coccodrillo invade le Hawaii, provoca l’incidente aereo che trasporta McCormick, Putnam e Hutchinson. Con Hutchinson priva di sensi, McCormick e Putnam la lasciano e prendono una zattera per far cadere l’emettitore sonoro di McCormick, nella speranza di innescare un'esplosione vulcanica sottomarina. L'emettitore attira entrambe le creature e centinaia di larve di coccodrillo. Il duo poi tornano a riva prima che l'emettitore provochi un’eruzione del vulcano sottomarino, inghiottendo tutte le creature nella lava fusa. McCormick e Putnam vengono poi raccolti da Hutchinson, che ha recuperato e riattivato il suo elicottero. Il trio torna a casa mentre l'equipaggio del Lexington festeggia con l’ammiraglio Calvin. Dopo i titoli di coda, Nigel s’incontra con Jean su una spiaggia e parla di una lucertola gigante in Giappone (un riferimento a Godzilla). Gli chiede se è pronto, e il suo compagno dice: “Ad una condizione - niente più barche”. Si stringono la mano e levano l'ancora per un'altra avventura.


   
© 1999-2018 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti