Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


16-07-2014 - Subacqueo scomparso alle Bahamas durante una immersione con gli squali

Un subacqueo cliente di uno shark diving è scomparso da Domenica 13 luglio 2014, quando la US Coast Guard ha ricevuto una chiamata di soccorso alle 8 di mattina. Il subacqueo, identificato come John E. Petty, 63 anni, era a bordo della barca Shear Water di Jim Abernethy, controverso operatore turistico che si occupa di immersioni con gli squali.

Il sabato precedente, Petty si è imbarcato insieme ad altri otto sub e quattro membri dell'equipaggio a Palm Beach, in Florida, per una spedizione subacquea a Tiger Beach, un sito di 20 metri di profondità a circa 20 miglia al largo del West End di Grand Bahama. Il loro obiettivo era quello di immergersi con una popolazione residente di squali tigre presente nella zona.

Per ora, è difficile dire cosa sia successo, è probabile che Petty abbia perso l'orientamento o che sia stato allontanato dal gruppo dalla corrente senza che nessuno se ne sia accorto.

"E 'stata un'immersione notturna, e una delle possibilità è quella di perdersi a causa della corrente", dice Andy Dehart, esperto di squali consulente di Discovery Channel, oltre che subacqueo che si immerge da tempo a Tiger Beach. Dehart pensa che tra le cause potrebbe esserci un malore dovuto a un attacco cardiaco.

Nel 2003, due subacquei al largo della Grande Barriera Corallina Australiana sono stati lasciati in mare da una barca diving per un errore di conteggio dei subacquei da parte del capitano. Questo episodio divenne la base per il film Open Water, un film horror basato su fatti reali che racconta la deriva dei subacquei verso una morte lenta.

Anche se Abernethy martedì non rispondeva al telefono, uno dei suoi si è reso disponibile. "La posizione esatta in cui ci immergiamo varia", dice April Mai, capitano della barca e guida subacquea del diving. "Dipende dalle correnti e dalle migliori condizioni in immersione."

Le procedure durante queste immersioni con gli squali consistono nel mantenere il motore al minimo mentre si lanciano in mare pezzi di pesce e sangue fino a quando si vedono le ombre degli squali. A differenza di altri operatori, Abernethy Scuba Adventures non fa uso di gabbie e fornisce il servizio solo a subacquei di livello avanzato. Secondo l'agenzia di certificazione immersioni PADI, Petty ha ottenuto il brevetto Advanced all'inizio del mese di Luglio 2014.

Non è la prima volta che Abernethy finisce nel mirino della comunità subacquea, già in passato è stato accusato di promuovere pericolose immersioni notturne con specie di squali note per rappresentare una minaccia per gli esseri umani. Gli squali tigre sono indicati tra i maggiori responsabili di incidenti con gli esseri umani, seppure all'interno di un numero totale di attacchi annuali estremamente piccolo. Abernethy ha perso un subacqueo nel 2008, morto a causa del morso di uno squalo toro (C.Leucas), e lui stesso nel 2011 è stato operato d'urgenza al West Palm Beach Hospital dopo essere stato morso da uno squalo limone mentre maneggiava una cassetta con le esche.

Per ora, le informazioni sulla scomparsa di Petty non sono molte, la Guardia Costiera di Miami ha avviato un'operazione di ricerca aria mare con una barca, un aereo e un elicottero. Gli unici indizi trovati finora non lasciano molte speranze. "Hanno trovato la maschera e la fotocamera sul fondo marino un miglio nautico dal punto indicato per l'incidente", dice Mark Barney, un portavoce della Guardia Costiera.

L'ufficiale Jon-Paul Rios però rimane fiducioso. "Non posso dire per quanto tempo continueremo le ricerche. Potrebbe essere per un altro giorno o per una settimana."

http://www.outsideonline.com/news-from-the-field/Shark-Diver-Goes-Missing-In-Bahamas.html


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti