Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

Link originale  Specie coinvolta: Squalo tasca - Mollisquama parini
        Stampa pagina  


25-04-2015 - Identificato secondo esemplare al mondo del raro Squalo dalle tasche

Grande sorpresa tra gli scienziati che hanno identificato un giovane esemplare di una specie di squalo straordinariamente rara pescato in profondità nel Golfo del Messico nel 2010, durante una ricerca governativa americana del NOAA (National Oceanic Atmospheric Administration).

L'esemplare ha trascorso più di tre anni in un congelatore in attesa di essere identificato, fino a rivelarsi il secondo della sua specie che gli scienziati abbiano mai visto. Il primo squalo dalle tasche è stato trovato nel 1979 nell'Oceano Pacifico al largo delle coste del Perù e da allora è custodito in un museo in Russia.

Questo secondo ritrovamento riguarda un maschio di forse un paio di settimane lungo circa 14 centimetri. La caratteristica che gli attribuisce anche il nome, è la presenza di due tasche vicine alle pinne anteriori, il cui scopo non è noto.

"E 'carino", ha detto il biologo della Tulane University Michael Doosey, coautore dello studio pubblicato in una rivista zoologica che identifica lo squalo. "Sembra quasi una piccola balena."

Il biologo del NOAA Mark Grace ha trascorso più di 30 anni esaminando sacchi di esemplari congelati per procedere allo loro identificazione, e gli ci sono voluti più di tre anni per arrivare finalmente al freezer dov'era contenuto il piccolo squalo dalle tasche.

"Non ero sicuro di quello che fosse", ha detto Grace. "Aveva una tasca sopra le pinne pettorale, non avevo mai visto niente di simile in uno squalo". E 'un piccolo miracolo che non sia stato gettato via, perché nel laboratorio dove c'è il congelatore si sono verificati un paio di blackout.

Una volta identificato, lo squalo è stato spedito a New York e in Francia per essere esaminato con tecnologie che consentono di non bucare il campione. Lo squalo ha anche insolite toppe sull'addome assenti nella maggior parte degli squali. L'unico altro esemplare di questa specie era una femmina adulta di 43 centimetri di lunghezza; si ritiene che le femmine adulte possano essere più grandi dei maschi.

Grace e Doosey hanno ipotizzato che le insolite tasche, anche se nessuno sa a che cosa servono, potrebbero secernere un qualche tipo di liquido luminescente o feromoni.

Secondi Grace, le cicatrici ombelicali del campione del Golfo fanno pensare che abbia poche settimane di vita e che il Golfo stesso sia il suo luogo di nascita. La sua cattura è avvenuta nel febbraio 2010 a circa 190 miglia al largo della costa della Louisiana.

http://biotaxa.org/Zootaxa/article/view/zootaxa.3948.3.10


Altre notizie relative alla specie coinvolta: Squalo tasca - Mollisquama parini

   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti