Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

Link originale  Specie coinvolta: Squalo tessitore - Carcharhinus brevipinna
        Stampa pagina  


18-11-2015 - Attacco in Florida all'idiota Allen Engleman

Uno squalo, forse confuso dalle acque torbide al largo di Singer Island, Florida, ha morso la mano di un surfista domenica 15 novembre, costringendolo a farsi medicare in ospedale con 15 punti di sutura. Il giorno seguente, in un bizzarro rituale bizzarro, il surfista e il suo giovane figlio hanno catturato e ucciso lo squalo che hanno ha affermato essere il responsabile del morso alla mano.

Nell'incidente di domenica, Allen Engelman, 28 anni, pescatore professionale di Jupiter, era disteso sulla sua tavola e remava durante l'intervallo tra le onde quando ha sentito qualcosa afferrargli la mano sinistra, e ha identificato il responsabile come uno squalo spinner (tessitore) di circa due metri.

"Sentivo i suoi denti penetrare in profondità", ha detto. "E mi stava attaccando con molta irruenza. Con la mano destra ho afferrato la sua pinna pettorale, quindi lo squalo prima mi ha tirato verso di lui e poi mi ha lasciato andare."

Engelman urlò, "Shark!" ad un amico che stava remando accanto a lui. "Lo squalo in realtà è rimasto vicino a noi," ha detto. "Poi abbiamo preso la prima onda ed ero sulla spiaggia appena 20 secondi dopo che lui mi ha morso."

I soccorritori hanno avvolto la sua mano sanguinante in un asciugamano e l'hanno portato al centro medico di Santa Maria a West Palm Beach, dove ha ricevuto 15 punti di sutura.

Lunedì 16 novembre Engelman è tornato sulla spiaggia di Ocean Reef Park per vendicarsi, aiutato da suo figlio di 5 anni Greyson, con una canna da pesca adatta alla cattura di uno squalo.

"Si sta vendicando dello squalo che mi ha morso la mano", ha detto l'uomo mentre il figlio Greyson sentiva che la canna tirava forte. Dopo aver trascinato lo squalo che si contorceva nei frangenti, gli hanno messo una corda intorno la coda e portato sulla spiaggia. All'inizio si divincolava ma poi, indebolito, ha smesso di muoversi.

Engelman ha insistito che era proprio l'esemplare di squalo responsabile del morso, dicendo che poteva riconoscerlo dai segni sulle pinne. "Ora che abbiamo preso lo squalo che mi ha morso la mano, lo sfilettiamo e ce lo mangiamo", ha detto.

Avendo catturato molti squali nel corso della sua attività professionale, Engelman ha un buon occhio per le loro dimensioni e l'identificazione della specie, stimando quello che lo ha morso in 150 chili di peso e affermando di essere "sicuro al cento per cento" che si trattasse di uno squalo spinner, una specie che può raggiungere una lunghezza di più di 280 cm.

L'International Shark Attack File, con sede presso il Museo di storia naturale della Florida, identifica gli squali Spinner come una specie comunemente coinvolta in attacchi contro persone a causa di una errata identificazione. Infatti mordono una mano o un piede in acqua torbida pensando che sia una delle loro solite prede. Alla fine lasciano rapidamente la presa e le ferite raramente rappresentano un pericolo per la vita dell'infortunato.

Le acque della Contea di Palm Beach sono spesso teatro di numerosi morsi che non provocano seri danni durante le migrazioni annuali di squali pinna nera (Carcharhinus melanopteruse di squali spinner, che avvengono vicino alla costa.

Ma Stephen Kajiura, professore associato di biologia presso la Florida Atlantic University, che ha studiato gli squali al largo della contea di Palm Beach, ha detto che questo morso ha avuto luogo un mese o due prima di tali migrazioni, e che è accertata la presenza costante di squali al largo delle spiagge meridionali della Florida.

Esaminando la foto del morso inferto a Engelman, ha detto che chiaramente proveniva da uno squalo: "Sembra che ci sia anche il giusto tipo di spaziatura interdentale," ha detto Kajiura, "L'unico pesce che avrebbe creato un grande taglio tratteggiato con distanze quasi regolari tra le tacche è uno squalo".

Kajiura ha anche affermato che dalle previsioni del tempo sembrava probabile che le acque dell'oceano fossero torbide durante il fine settimana, creando una sospensione ideale affinchè uno squalo possa vedere una mano muoversi nell'acqua e pensare che sia un pesce.

http://www.sun-sentinel.com/local/palm-beach/fl-surfer-shark-20151116-story.html


Altre notizie relative alla specie coinvolta: Squalo tessitore - Carcharhinus brevipinna

   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti