Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


18-11-2015 - Gli squali attaccano gli uomini perché in acqua fanno cose più stupide delle donne

Sei una donna? Buone notizie: probabilmente non sarai attaccata da uno squalo. Infatti, quasi ogni persona morsa da uno squalo, in Australia e in tutto il mondo, da quando sono iniziati i report di attacchi, è un uomo.

Secondo i dati dello Shark Attack File, a livello globale per ogni 100 attacchi di squali, un po' più di sei coinvolgono una donna, e la proporzione è costante pressoché in tutto il mondo.

Il numero è in aumento negli ultimi decenni perché più donne svolgono attività acquatiche. Tra il 1940 e il 1959, solo quattro donne sono state coinvolte in incidenti rispetto ai 139 uomini (2,8 per cento). Ma 29 dei 283 incidenti tra il 1990 e il 2015 hanno coinvolto una donna (10,2 per cento). Gli incidenti agli uomini restano comunque la maggioranza.

Naturalmente, gli attacchi di squali sono ancora estremamente improbabili sia per gli uomini sia per le donne. Mediamente, meno di un decesso per attacco di squalo è registrato ogni anno in Australia, dicono dall'Australian Shark Attack File. Per far capire la proporzione, occorre considerare che le spiagge australiane sono frequentate ogni anno da più di 100 milioni di persone. Finora quest'anno ci sono stati 31 attacchi di squali nelle acque australiane, di cui due mortali.

Perché gli squali preferiscono gli uomini?

Probabilmente perché gli uomini sono più propensi a fare cose stupide, dice John West, il curatore del Shark Attack File al Taronga Zoo, appositamente interrogato sulla questione. "Riflette un modello storico in cui i maschi sono più impegnati in attività acquatiche marine, in particolare quelli che mettono l'uomo più a rischio, ad esempio il surf, le immersioni, il nuoto a lunga distanza, il kayak, eccetera", ha detto. "E 'in nessun modo può essere attribuito agli squali una preferenza tra maschi e femmine. Negli ultimi tempi proporzionalmente più femmine vengono attaccate perché più donne si impegnano in rischiose attività in acqua che prima erano praticate quasi esclusivamente dagli uomini."

http://www.stuff.co.nz/world/australia/73499158/fact-sharks-pretty-much-only-bite-men-heres-why


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti