Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


01-12-2004 - Pescatori di abalone protestano in Tasmania per carcasse di balene spiaggiate

Gli addetti del parco naturale dell'Isola di Maria in Tasmania (Australia) provvederanno a rimorchiare in alto mare le 19 carcasse di balene arenatesi la scorsa settimana lungo le spiagge dell'isola. La comunità di pescatori di abalone (mollusco gasteropode), tramite il suo portavoce Dean Lisson rende noto il pericolo che tale operazione comporterebbe per la categoria.

Le carcasse in stato di decomposizione attirerebbero infatti una quantità di squali non indifferente, compromettendo la raccolta dei prelibati molluschi. In passato nelle acque australiane gli attacchi di squalo portati ai pescatori di abalone avevano messo in ginocchio tale ttività, gli uomini si rifiutavano di scendere in mare nonostante l'allettante compenso.


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti