Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

 Specie coinvolta: Squalo volpe dagli occhi grandi - Alopias superciliosus
        Stampa pagina  


04-03-2016 - Insolito spiaggiamento di uno squalo volpe in Nuova Zelanda

Un’insolita creatura è stata ritrovata su una spiaggia neozelandese. Si tratta di un esemplare di squalo squalo volpe occhione, nome che ne riflette benissimo il suo aspetto. Trovato sulla battigia della spiaggia di Ruakaka, misurava 4 metri, e così commenta George Plensy, che l'ha trovato mentre passeggiava insieme al nipote:
"E ‘stato così strano, noi non avevamo mai visto niente di simile, con la sua lunga coda e i grandi occhi neri. E’ stato molto strano. Martin (il nipote) ha pensato che potrebbe essere uno squalo molto raro da queste parti."

E’ stato un esperto di squali del Dipartimento della Conservazione, Clinton Duffy, a specificare che la creatura non era un mostro, bensì un raro squalo volpe occhione (Alopias superciliosus). Nonostante possa raggiungere grandi dimensioni, questo squalo non è aggressivo e non costituisce un pericolo per l’uomo.

L’esperto ha specificato che a dispetto di ogni evidenza, questo tipo di squali "Sono abbastanza comuni, ma raramente visti perché normalmente abitano in mare aperto. Si nutrono di piccoli pesci e calamari. Molto poco si sa della biologia di questa specie specie in Nuova Zelanda".

Lui e Tom Trnski, dall’Auckland Museum, si recheranno sulla spiaggia di Ruakaka per raccogliere alcuni campioni dalla carcassa in modo da accrescere la conoscenza sulla specie ancora poco nota.

Lo squalo volpe occhione vive nelle acque temperate e nei mari tropicali caldi e come gli altri squalo volpe, quasi la metà della sua lunghezza totale è costituita dal lobo superiore allungato della pinna caudale.

Il nome deriva dai suoi enormi occhi, piuttosto spinti in avanti, che permettono a questi squali di ruotarli anche verso l’alto. Questi occhi sono adattati per la caccia in condizioni di scarsa luminosità, agiscono come dei veri e propri radar, e sono in grado di scoprire anche i pesci più piccoli. Si muove in acque profonde durante il giorno e si sposta in superficie durante le ore notturne per nutrirsi. Può capitare che finisca nelle reti dei pescatori, e sono pochi i sub che sono riusciti a filmarlo.


Altre notizie relative alla specie coinvolta: Squalo volpe dagli occhi grandi - Alopias superciliosus

   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti