Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


14-04-2016 - La pesca minaccia gli squali nel Triangolo dei Coralli

La pesca minaccia gli squali che nuotano nel Triangolo dei Coralli, porzione di mare fra gli oceani Indiano e Pacifico dimora di preziose barriere coralline tanto da essere soprannominata l'Amazzonia dei mari. Questo ambiente idilliaco sostiene un'industria responsabile per la morte di oltre 3 milioni di squali all'anno: l'Indonesia - con 100 mila tonnellate - contribuisce più di ogni altro Paese al commercio internazionale di pinne di squalo.

Il quadro emerge da uno studio guidato dalla Murdoch University australiana, pubblicato su Frontiers in Marine Science, in cui gli scienziati lanciano un appello per la difesa di questo delicato ecosistema che tra l'altro è anche fonte di ecoturismo.

Le pinne di squalo, spiegano i ricercatori, grazie al loro pregio sono un obiettivo molto ambito per i pescatori delle isole indonesiane. La pesca degli quali è una delle attività più redditizie delle comunità costiere. Tuttavia negli ultimi anni la popolazione di squali è calata in modo preoccupante, notano gli scienziati, perché la crescente domanda di pinne per il mercato globale ha portato a uno sfruttamento eccessivo della pesca. Un problema non solo per l'ecosistema ma anche per l'industria del turismo marino, pure componente importante del reddito delle isole.

Nell'ottica della conservazione gli scienziati raccomandano che le "No-Take-Zone" - che vietano la pesca di squali e pesci di barriere - siano accompagnate dalla previsione di mezzi di sussistenza alternativi e sostenibili per le comunità che finora hanno basato la loro economia sulla pesca e sul commercio delle pinne.

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/animali/2016/04/12/la-pesca-minaccia-gli-squali-nel-triangolo-dei-coralli_dd1314e3-4f83-4dd9-b8ad-21067ea2d


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti