Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


07-05-2016 - Gli squali sono più antichi degli alberi

Gli squali sono più antichi degli alberi, e di gran lunga: nuotavano nei mari già da circa 100 milioni di anni quando sulla terraferma apparve il primo vegetale che potremmo assimilare a un albero moderno.

Non tutti gli esperti sono concordi sulle definizioni tassonomiche, ma le più antiche scaglie fossili di un animale appartenente alla sottoclasse degli elasmobranchi (che oltre agli squali comprende anche razze e mante) risalgono al periodo Ordoviciano, circa 455 milioni di anni fa.

Il primo dente di squalo accertato ha invece almeno 400 milioni di anni: sempre più di Archeopteris, la prima pianta che gli scienziati ritengono assimilabile a un albero moderno, comparsa sulla Terra non prima di 360 milioni di anni fa.

Assieme ad altri animali acquatici - come i nautilus, le meduse e i limuli - gli squali sono più antichi anche dei dinosauri, e sono riusciti a sopravvivere ad almeno quattro estinzioni di massa.

Ciò però non significa che siano "fossili viventi": pur conservando strutture antichissime, hanno subito una grande varietà di adattamenti evolutivi nel corso della loro lunghissima esistenza.

Nelle illustrazioni: a sinistra la ricostruzione di un cladoselachide, squalo preistorico di circa 400 milioni di anni fa. A destra, un Archaeopteris, apparso nel tardo Devoniano.

http://www.nationalgeographic.it/natura/animali/2016/05/06/news/sono_piu_antichi_gli_alberi_o_gli_squali_-3080150/


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti