Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


11-06-2016 - Film: Swamp Shark di Griff Furst (USA 2011)

Un gigantesco squalo mutante semina il terrore nelle acque paludose della Lousiana in Swamp Shark, film televisivo di serie Z diretto nel 2011 da Griff Furst e con protagonista Kristy Swanson.

In un piccolo paesino della Lousiana un grosso camion cisterna rompe i supporti per la forte pressione di esercitata dal suo interno, e cadendo per terra il cilindro metallico libera un grosso squalo nella acque del posto. Il grande pesce non tarderà a fare le sue prime vittime, uccidendo inizialmente un branco di coccodrilli del locale parco acquatico, e in seguito un vecchio ubriacone. Lo sceriffo in realtà è a conoscenza del pericolo ma fa finta di nulla perché coinvolto in affari poco puliti. Nega così 'esistenza del pescecane e gli unici ad affrontarlo saranno i membri della famiglia di Rachel Bouchard, proprietaria di un bar, e un misterioso straniero da poco giunto in città.

Prima della saga di Sharknado (2013) gli squali infestavano già da tempo l'universo b/z-movie con produzioni in serie che avevano in comune una bassissima qualità tecnica e di scrittura. In questa lunga lista di infelici titoli troviamo anche Swamp Shark, film per la tv diretto nel 2011 dall'attore-regista Griff Furst, fattosi le ossa nel genere l'anno precedente con Lake Placid 3 - Calma apparente (2010), terzo episodio dedicato al brand comedy horror dell'alligatore.

Qui, in una sorta di auto-citazione, sono proprio i coccodrilli i primi a perire tra le fauci del gigantesco pescecane, presenza a dire il vero assai poco visibile nell'ora e mezza di visione: tolto infatti il prologo e il finale, il "mostro" marino è fin troppo timido nelle sue apparizioni. Timidezza dovuta sicuramente ad un budget assai ridotto e a effetti speciali imbarazzanti che, tolto qualche efficace smembramento di carne umana, appaiono vecchi di almeno dieci anni nel loro pessimo mix di modellini ed effetti computerizzati.

La narrazione prova così a spingersi su un'ironia a grana grossa, che eccetto qualche momento di effettivo divertimento, trascina stancamente i personaggi verso il più scontato degli epiloghi, incluse vari decessi. E se il forzato menage a trois tra la ristoratrice, il suo compagno e il misterioso straniero, serve solo a giustificare qualche minuto in più, molto meno giustificabili sono gli stupidi comportamenti delle figure secondarie, che pur trovandosi in una pellicola basata su uccisioni in serie, appaiono comunque molto stupide e scontate.

Nota pietosa anche per il cast, nel quale "spicca" la presenza di Kristy Swanson, conosciuta più che altro per aver interpretato la teenager ammazza vampiri nel film Buffy - L'Ammazza Vampiri (1992), alle prese per la seconda volta in carriera con uno squalo d'acqua dolce dopo Red Water - Terrore sott'acqua (2003).

In sintesi

Un enorme squalo mutante, liberatosi per mano dell'uomo nelle acque dolci di una piccola località della Lousiana, è il protagonista (almeno sulla carta, date le sue rare apparizioni) di Swamp Shark, film tv del 2011 che si inserisce nel nutrito sotto filone horror dei pescecani assassini. Tecnicamente, registicamente e attorialmente è sotto i livelli della decenza, il titolo non regala sorprese e vista la mono dimensionalità di personaggi imbarazzanti, si spera ben presto che tutti i protagonisti, ai quali neanche qualche sporadico passaggio ironico garantisce la minima dose di simpatia, vadano a zappare la terra.

http://cinema.everyeye.it/articoli/recensione-swamp-shark-29852.html


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti