Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


03-02-2017 - Rob Stewart, documentarista sugli squali scomparso in mare in Florida

Più il tempo passa più diminuiscono le speranze di ritrovarlo in vita. Cresce l’ansia per la sorte di Rob Stewart, il 37enne fotografo subacqueo e regista canadese famoso per i documentari d’inchiesta sul mare. Scomparso martedì mattina nelle acque delle Florida Keys, arcipelago a sud-est degli Stati Uniti, mentre stava girando “Sharkwater: Extinction”, sequel di “Sharkwater”, pluripremiato film-documentario del 2006 dedicato agli squali e al fondamentale ruolo che questi svolgono per la salvaguardia dell’intero ecosistema marino.

Cosa sia accaduto è ancora avvolto nel mistero, alla Guardia Costiera, impegnata nelle operazioni di ricerca con imbarcazioni, subacquei ed elicotteri, l’equipaggio della barca ha raccontato di averlo perso di vista nei pressi di Alligator Reef, barriera corallina a circa sette chilometri da Islamorada. Pur non perdendo la speranza di ritrovarlo vivo, si teme che un malore possa avergli fatto perdere i sensi lasciandolo in balia delle acque.

"Stanno facendo del loro meglio per essere positivi, ma sono devastati. Questa è una situazione spaventosa", ha detto Victoria Gormley, portavoce della famiglia di Rob, che solo quattro giorni fa su Instagram aveva condiviso la gioia per le riprese del nuovo documentario: "Sono davvero felice di girare Sharkwater2 con le migliori attrezzature del mondo". Intanto per sostenere le operazioni di ricerca è stata istituita una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe.


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti