Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


13-06-2017 - Uova di squalo: potreste vederle in spiaggia, non toccatele.

Tra le decine di specie e sottospecie di squali infatti, ve ne sono alcune che depongono le uova.

A chi non è mai capitato di imbattersi in uno strano oggetto camminando o giocando sulla sabbia di una spiaggia? C’è chi trova conchiglie o sassi dalle forme bizzarre, chi invece rinviene oggetti rimasti sepolti per decenni e venuti alla luce per caso, ma anche chi si ritrova davanti agli occhi qualcosa cui non sa dare un nome.

E’ il caso della "cosa" ritratta in queste immagini e che a primo impatto ricorda un groviglio di alghe. In effetti è possibile rinvenirne sulle spiagge di gran parte del pianeta, ma non si tratta di banali alghe, bensì di uova di squalo.

Tra le decine di specie e sottospecie di squali infatti, ve ne sono alcune che depongono le uova ed altre che crescono i cuccioli all'interno del corpo per poi partorirli. Le uova di squalo hanno esattamente questa strana forma e c’è un motivo specifico: in questo modo riescono a rimanere incastrate tra le rocce per 7-10 mesi mentre i cuccioli si sviluppano all'interno.

Una volta che il piccolo squalo è uscito dal suo uovo, questo viene trasportato dalla corrente e a volte finisce sulle nostre spiagge.

http://www.centrometeoitaliano.it/scienza-e-tecnologia/uova-di-squalo-se-le-vedete-in-spiaggia-non-toccatele-assolutamente-52060/?refresh_cens


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti