Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


18-08-2017 - Salento: squalo attacca pesce arpionato

Vedersi mordere la preda appena arpionata è un’esperienza che di solito appartiene ai pescatori oceanici, per questo l’avventura di Giampiero Montinaro, pescatore subacqueo pugliese, avvenuta nel Canale di Otranto, è senza dubbio piuttosto singolare.

Si è immerso fino a 30 metri a caccia di dentici ma spara una cernia bruna di circa 10 kg. Durante la risalita, col pesce staccato di alcuni metri dal fondo, vede una grande sagoma blu avvicinarsi alla preda e morderla ripetutamente, senza strapparla dall'arpione.

A quel punto Montinaro pensa solo a tornare sul gommone per poi recuperare ciò che resta della cernia, le cui carni sono state dilaniate, a quanto dice, da un qualche esemplare di squalo.

Quale è un po’ più difficile saperlo, ma nel Canale di Otranto non è la prima volta che si avvistano squali Grigi, pesci di solito non aggressivi per l’uomo, che possono raggiungere i 2 metri e mezzo di lunghezza e sono diffusi sulle secche e nelle acque costiere. Ma la grande sagoma blu potrebbe anche essere una verdesca, chiamata anche squalo blu.


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti