Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


31-10-2017 - Nuovo metodo per identificare la specie di squalo nei prodotti in commercio

La protezione degli squali dall'eccessivo sfruttamento è diventata una priorità globale dopo che in molte popolazioni si sono verificati importanti declini. Il monitoraggio delle catture e degli scambi si è rivelato molto impegnativo, in parte a causa delle difficoltà nell'individuazione delle specie nei prodotti derivati dagli dagli squali come pinne, carne e olio di fegato.

Ciò ha ostacolato gli sforzi per attuare regolamenti mirati a promuovere l'uso sostenibile di specie commerciali importanti e, soprattutto, la protezione delle specie in pericolo. Gli approcci genetici per identificare i prodotti squalo esistono ma sono normalmente basati sul sequenziamento che implica grandi regioni del DNA, e potrebbe non funzionare su prodotti fortemente trattati dove il DNA è degradato.

La novità descritta nella rivista Plos One è un mini-codice a barre PCR multiplex basato su due brevi frammenti del gene citocromo ossidasi I (COI). Il codice può identificare tutte le specie di squalo attualmente elencati nella Convenzione del commercio internazionale di
Specie in pericolo di estinzione (CITES), e delle specie di squalo più presenti nel commercio internazionale.

Realizza una diagnosi di specie basata su un singolo PCR e da uno a due sequenze di DNA. Il dosaggio è in grado di identificare prodotti di squalo altamente elaborati, tra cui le pinne, la zuppa di pinne cotta e prodotti per la cura della pelle contenenti olio di fegato. E' un
metodo di identificazione semplice e affidabile per la raccolta dei dati e aiuta l'applicazione dei regolamenti di governance per tutte le specie di squalo.

Lo studio originale è opera di Diego Cardeñosa, Andrew Fields, Debra Abercrombie, Kevin Feldheim, Stanley K. H. Shea e Demian D. Chapman.

http://journals.plos.org/plosone/article/file?id=10.1371/journal.pone.0185368&type=printable


   
© 1999-2017 Squali.com  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti