Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

 Specie coinvolta: Squalo pinna bianca oceanico - Carcharhinus longimanus
        Stampa pagina  


25-10-2019 - Attacco in Polinesia francese a una donna di 35 anni

Il 21 ottobre 2019 una donna si trovava in una laguna nella Polinesia francese con la famiglia, incluso il figlio di sei anni che ha assistito all'attacco, e prendevano parte a un'escursione di avvistamento balene.

Hanno lasciato la laguna per seguire i delfini in mare aperto quando lo squalo ha attaccato. La stazione francese Radio 1 riferisce che una volta riportata a riva era ancora cosciente e ha chiesto: “Ma perché mi hai portato lì se non era sicuro?”

Dopo il primo soccorso in un hotel della zona è stata portata all’ospedale Taaone, dove le sue condizioni sono stabili. Un testimone ha detto alla stazione radio: “Ho visto questa donna che non aveva le braccia, il braccio sul lato sinistro pendeva e la sua mano pendeva. Anche la sua costola sul lato destro era gonfia. È stato uno choc per tutti.”

È successo sull'isola di Moorea, nella Polinesia francese. France Info ha riferito che lo squalo responsabile era un pinna bianca oceanico.E’ stata aperta un’indagine giudiziaria per cercare di determinare esattamente cosa è accaduto sull’isola di Moorea nel Pacifico meridionale.

Secondo l’International Shark Attack File, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, gli attacchi di squalo nell’area sono rari con solo sei attacchi di squalo nella Polinesia francese dal 1580.


Altre notizie relative alla specie coinvolta: Squalo pinna bianca oceanico - Carcharhinus longimanus


Spazio Pubblicitario

1000 x 120
   
© 1999-2019 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti