Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


26-01-2021 - Attacco mortale in Australia a Duncan Craw

Duncan Craw, 32 anni, faceva snorkeling durante una giornata di mare con la famiglia giovedì 21 gennaio 2021 a Port MacDonnell, nel sud-est dell'Australia meridionale quando, verso le 17, sua moglie Taylia lo ha perso di vista in acqua.

Il ritrovamento di una muta strappata ha portato le autorità a credere che l'uomo fosse stato attaccato da un grande squalo bianco che era stato avvistato nella zona. Oggi, martedì 26 gennaio, la famiglia ha confermato la morte del congiunto.

"Possiamo confermare che sono stati trovati resti", ha detto la famiglia in un comunicato.
"Porteremo Duncan a casa a Warrnambool. Ci dà conforto sapere che potrebbe essere morto in maniera non violenta in acqua. Anche se potremmo non saperlo mai con certezza, sulla base delle prove che abbiamo adesso crediamo che sia molto probabile che Duncan abbia avuto un malore molto prima dell'arrivo dello squalo". La dichiarazione non specifica il tipo di malore.

Craw era un manager delle del settore agricolo "estremamente laborioso e dedicato" presso una società di appaltatori agricoli a Warrnambool. Si era trasferito a Victoria dalla Nuova Zelanda in giovane età.

Era sposato con la fidanzata del liceo Taylia, e avevano un figlio, Levi. Era un appassionato di sport e giocava a cricket per il locale Woolsthorpe Cricket Club.

"Vogliamo che tutti sappiano che l'oceano è ancora un luogo di pace e bellezza per noi", ha detto la famiglia. "Continueremo a goderci la vita all'aria aperta, ricordando Duncan mentre lo facciamo."



Spazio Pubblicitario

1000 x 120
   
© 1999-2021 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti