Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


20-10-2009 - Spagna: al bando la pesca agli squali volpe e martello

La Spagna sarà il primo paese europeo a proibire la pesca dello squalo martello e dello squalo volpe. Il divieto, emanato dal ministero dell’Ambiente, entrerà in vigore a partire dal primo gennaio 2010.

“Questo provvedimento ha l’obiettivo di impedire ai pescherecci spagnoli la cattura, il trasporto e la commercializzazione degli squali della famiglia Sphyrnidae e Alopidi sia nelle acque nazionali che in quelle territoriali dei paesi con cui la Spagna ha stretto accordi di pesca nell’ambito dell’Unione Europea” si legge sul Bollettino ufficiale di Stato. Allo stesso tempo, nel caso di catture accidentali, la norma impone ai pescatori l’immediata liberazione degli animali e l’obbligo di riportare sui diari di bordo i dati fondamentali (peso, lunghezza e posizione) degli esemplari incappati nelle reti.

L’annuncio ha suscitato l’entusiasmo di numerose organizzazioni impegnate nella battaglia per la conservazione delle specie. Tra queste Oceana ha espresso le proprie congratulazioni al ministero per un provvedimento che rappresenta il primo passo in Europa nella regolamentazione della pesca dello squalo. La sua applicazione potrebbe, infatti, salvare la vita di circa 15.000 esemplari tra squali martello e squali volpe, due tra le specie maggiormente vulnerabili dell’ecosistema marino.


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti