Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


16-04-2010 - In Florida il festival dei denti di squalo fossili.

Tornano alla ribalta ogni anno, per un Festival in loro onore. Non sono cantanti e nemmeno attori di Hollywood, ma sono i temuti predatori degli Oceani: gli squali.

Nel sud della Florida, cacciare i denti di squalo è diventato un vero e proprio sport, come il golf o la pesca. In questa lunga "lingua di sabbia", con il mare caraibico dalle tonalità che vanno dall'azzurro al verde smeraldo, i bagnanti compiono una sorta di rituale, abbassandosi per raccogliere oggetti, non conchiglie, ma i denti fossilizzati degli squali, l'unica traccia tangibile dell'esistenza di questi animali in epoche diverse. Non solo sulla spiaggia, ma anche tra il calcare sbriciolato con cui sono pavimentati i parcheggi auto. Con i veri uragani e le varie tempeste tropicali, le possibilità di ritrovamento aumentano a dismisura.

La città di Venice, in aprile, diventa la "capitale" di questo genere di souvenir. Qui ha luogo, ogni anno, il "Festival dei denti di squalo", una festa dedicata interamente alla ricerca, all'esposizione e alla vendita dei denti fossilizzati. I prezzi dei fossili sono decisamente abbordabili e i venditori e gli appassionati mostrano le loro collezioni personali. Si possono trovare anche rarità, come i denti del "Charcarocles", il più grande degli squali, o le costole di balena fossili fortemente incise dai morsi degli squali. I denti possono essere di colore nero, grigio o marrone, a seconda del minerale che domina nella zona dove sono stati ritrovati.

Infatti, nel processo di fossilizzazione, assorbono i minerali del suolo, assumendo colori diversi. E' l'occasione giusta per gli appassionati di questo genere di "sport".

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=69&ID_articolo=2974&ID_sezione=&sezione=


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti