Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


17-08-2010 - Attacco mortale in Australia a un surfista

Gracetown (Australia), 17 ago. - Torna l'incubo dello squalo-killer in Australia: un surfista di 31 anni e' morto dopo essere stato attaccato al largo di Gracetown, nell'Australia occidentale. L'incidente e' avvenuto a meno di un chilometro dal luogo in cui, nel luglio del 2004, altri due surfisti subirono altrettanti attacchi fatali. Si tratta della prima vittima di uno squalo in Australia da quasi due anni. A trasportare Nick Edwards a riva sono stati altri surfisti, che lo hanno soccorso dopo aver notato lo squalo e poi la tavola che galleggiava sulla superficie dell'acqua.

Il trentunenne era ancora vivo, ma aveva ferite profonde e le gambe ormai a brandelli. I sei soccorritori hanno fatto tutto il possibile per salvarlo: "Ho pensato che ce la facesse, il suo viso era pallido e aveva cominciato a riprendere colore", ha raccontato uno di loro che gli ha praticato la respirazione bocca a bocca. Ma l'uomo, sposato e padre di due bambini di sette e due anni, non ha mai ripreso conoscenza ed e' morto per dissanguamento.

E' probabile che ad attirare lo squalo nella zona siano state alcune foche. In Australia gli attacchi degli squali hanno fatto 25 morti negli ultimi 20 anni. (AGI) .


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti