Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


21-09-2010 - Dal 20 Ottobre in cerca di squali nel Mediterraneo

Il 22 Ottobre 2010 da Porto Rotondo, località Punta Asfodeli, salpa la barca a vela di 13 metri chiamata “Concalma Shark Academy” dedicata alla ricerca degli squali del Mediterraneo. Questa spedizione vedrà protagonisti i principali porti d’Italia e durerà fino a fine maggio coinvolgendo la navigazione solo gli ultimi 8-10 giorni di ogni mese, escluso il mese di Gennaio.

La ricerca è capitanata da Riccardo Sturla Avogadri, esperto di squali, istruttore di vela, creatore del brevetto Padi ed Esa Shark Awareness, nonché testimonial della Mares, inoltre fondatore e proprietario della Shark Academy ONLUS (www.sharkacademy.it).

Riccardo Sturla è già famoso per le sue imprese con gli squali di tutto il mondo e soprattutto per avere inventato e brevettato la “shark pretending”, una tecnica per tranquillizzare ed addormentare gli squali.

L’obiettivo di questo nuovo progetto è quello di studiare e seguire tutte le specie di squali presenti sui nostri mari: lo squalo porco e il capopiatto (nello stretto di Messina), gli squali bianchi e grigi (Carcharhinus plumbeus).

La barca è equipaggiata con particolari apparecchiature in grado di attirare, marcare e seguire gli squali. In particolare sono presenti dei sistemi satellitari che permettono di vedere via internet la posizione della barca ogni 30 minuti nell’arco della giornata, telecamere subacquee collegate a grossi schermi al plasma con i quali è possibile osservare le bellezze dei fondali marini attraversati. Sempre a bordo si può partecipare ai corsi, ed ottenere il brevetto di sub.

Un nuovo tipo di avventura al quale è possibile partecipare direttamente, montando a bordo e navigando alla scoperta delle abitudini e delle rotte dei nostri “giganti buoni” del mare, prenotandosi all’indirizzo e-mail info@sharkacademy.com, previa presentazione del curriculum personale, e versando una cifra indicativa di 800 euro, con gruppi composti da sei persone massimo per ogni tappa.



   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti