Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


21-10-2011 - Massacro di squali in Colombia

Una bruttissima notizia arriva dalle coste della Colombia: circa duemila squali martello, una delle specie più in pericolo di estinzione, sono stati uccisi per le loro preziose pinne. Ad annunciarlo sono state le stesse autorità ambientali colombiane che hanno parlato di uno dei più grandi massacri della storia, il quale fa ancora più male sapendo che è avvenuto in un’area protetta, il “santuario” della fauna selvatica Malpelo, nelle acque del Pacifico.

Oltre agli squali martello, tra le vittime di questa barbarie sono rientrati anche alcuni squali delle Galapagos e squali seta. Sandra Bessudo, consigliere del presidente colombiano sulle questioni ambientali e biologa marina, ha raccontato che una squadra di subacquei russi stava studiando gli squali nella regione. Ed è stato proprio questo gruppo a denunciare l’uccisione avvenuta a circa 500 km dalla terraferma. Secondo il loro rapporto, alcuni pescherecci battenti bandiera costaricana sono entrati illegalmente nella zona e dei sommozzatori su 10 barche hanno compiuto il massacro. Ancora più atroce è l’immagine che segue: i sub hanno trovato centinaia di squali ancora vivi che cercavano di nuotare senza le pinne, oltre che un numero scandaloso di animali morti sul fondo dell’oceano.

http://www.ecologiae.com/massacro-squali-colombia/49873/


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti