Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


17-11-2012 - Roma: Associazione Marevivo contro il finning a Fontana di Trevi

Una pinna di squalo che spunta dalle acque della storica fontana di Trevi a Roma, di fronte a centinaia di turisti e cittadini che a quell'ora affollavano la piazza. E' l'iniziativa di protesta organizzata oggi dagli attivisti di Marevivo contro l'inutile e atroce pratica del finning che ogni anno stermina decine di milioni di squali, spinnati e poi ributtati in acqua spesso ancora vivi. Un massacro per soddisfare la richiesta asiatica delle costose pinne di squalo impiegate nella preparazione della celebre zuppa di pinne di pescecane.
In piazza esponenti dell'associazione, con indosso magliette simbolicamente macchiate con sangue di squalo: Gli europarlamentari italiani che il prossimo 22 novembre saranno chiamati a Strasburgo per votare proprio su questo tema: nessuna deroga al divieto europeo sul finning, solo squali sbarcati con le pinne attaccate al corpo, senza alcuna eccezione.

Per la presidente di Marevivo Rosalba Giugni gli squali sono i predatori al vertice della catena alimentare che hanno il delicato e fondamentale ruolo di garantire il mantenimento dell'equilibrio e della salute dell'ecosistema marino, ma sono anche vittime della pesca eccessiva e indiscriminata di cui il finning è l'espressione più aberrante. Rischiamo di portare all'estinzione una macchina perfetta che vive sulla terra da 400 milioni di anni.


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti