Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


12-03-2013 - Storico accordo al Cites di Bangkok: protezione per 4 specie di squalo

Lo ha deciso la Convenzione sul commercio. Contrari Cina e Giappone.

Quattro specie di squali saranno protette in maniera più efficace grazie a un accordo internazionale. L'intesa limiterà la cattura e il commercio dello squalo pinna bianca oceanico (longimanus) e di tre specie di squali martello. La decisione è stata presa dai 178 Paesi membri della Convenzione sul commercio internazionale di flora e fauna (Cites) riuniti da più di una settimana a Bangkok.

Le nazioni asiatiche, guidate da Giappone e Cina - dove il brodo di pinne di pescecane è considerato una prelibatezza culinaria - hanno cercato invano di bloccare la proposta, sponsorizzata dai Paesi latinoamericani e dagli Usa.
La decisione di aggiungere le quattro specie all'appendice 2 del Cites, che stabilisce un mercato legale molto regolato per gli animali elencati e non minacciati dall'estinzione, non è ancora comunque definitiva: nonostante la proposta abbia ricevuto i due terzi dei voti richiesti, si dovrà attendere fino all'ultimo giorno della Convenzione, il prossimo 14 marzo, perché la decisione sia ratificata nella sessione plenaria del Cites.


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti