Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


16-05-2013 - Squali, la sensazionale mostra al Museo Oceanografico del Principato di Monaco

A partire dall’8 giugno, Giornata Mondiale degli Oceani, il Museo Oceanografico di Monaco proporrà ai suoi visitatori una straordinaria mostra dedicata all’incontro con gli squali. È attraverso una nuova esperienza di visita che il pubblico sarà invitato a vivere una vera e propria avventura per vincere i propri pregiudizi e scoprire la vera natura di questi signori del mare.

Nel nostro immaginario, lo squalo è spesso associato a una successione di immagini spaventose, pesante eredità dei film di Hollywood, che fanno salire la tensione. Proponendo una mostra su questo tema, il Museo Oceanografico desidera superare questa reputazione negativa. Molto meno letali di rispetto alle meduse (50), alle mosche (800.000) o ancora agli incidenti stradali (1,2 milioni), gli squali uccidono meno di 10 persone l’anno.

Animali essenziali per la salute degli ecosistemi, questi grandi predatori oggi sono minacciati. Sono infatti più di 100 gli squali che ogni anno vengono uccisi dall’uomo. Per sensibilizzare il pubblico alla loro protezione, il Museo Oceanografico ha scelto di fare appello alle emozioni:

* SCOPRIRSI E OSSERVARSI: un faccia a faccia negli acquari

Il percorso di visita inizierà in modo del tutto naturale dagli acquari. Salendo le scale, i visitatori si immergeranno in una delicata luce azzurra, che richiama i raggi del sole che penetrano la superficie per diffondere sotto acqua un chiarore rassicurante. Al piano -2, i visitatori rimarranno affascinati dalla Laguna degli squali, un acquario gigante contenente 450.000 litri d’acqua. Al suo interno potranno scoprire vari esemplari: dall’imponente squalo nutrice, lungo 3 m, fino agli impressionanti squali punte nere, senza dimenticare i nuovi ospiti, gli squali grigi di scogliera.

* IMPARARE A CONOSCERSI: l'interattività al cuore del processo di scoperta

Percorrendo le sale del Museo, intendiamo offrire un approccio ludico. Lungo 20 m e alto 3, troviamo un enorme affresco digitale, molto simile a un acquario immaginario, che ci saprà svelare le caratteristiche biologiche e comportamentali di una decina di specie. Gli squali, rappresentati a grandezza reale, nuoteranno davanti ai visitatori, che potranno dare loro vita servendosi di un tappeto interattivo.

Per invitare il pubblico a rendersi conto della struttura particolare della dentatura dello squalo, nella “Galleria dei sorrisi” saranno esposte diverse grandi mascelle. Provvederemo a sollecitare il senso del tatto, dato che i visitatori saranno autorizzati a toccare una mascella di squalo tigre dalle dimensioni impressionanti: fino a 55 cm di altezza, con la bocca aperta. Guardando attraverso un oblò i visitatori potranno anche immergersi in un mondo senza squali. Una simulazione spaventosa!

* AVVICINARSI: un momento privilegiato con gli squali

Per iniziare una riconciliazione fra l’uomo e lo squalo, il Museo Oceanografico ha deciso, al termine della visita, di creare l’incontro. Questo incontro avverrà nel segno del rispetto e della dolcezza, in un’apposita vasca concepita per l'occasione. Dopo aver osservato le varie specie negli acquari, e dopo aver imparato a conoscerle meglio, chi vuole potrà vincere la propria paura e immergere una mano in acqua per accarezzare la schiena o il fianco di uno squalo pigiama, di uno squalo leopardo rigato o di un palombo chiazzato. Un’esperienza inedita, che consentirà a tutti di diventare attori della propria scoperta e del proprio apprendimento.

* PROLUNGARE LA MAGIA di questo incontro grazie all’Arte!

Rinnovando il dialogo fra l’Arte e la Scienza, voluto dal Fondatore Principe Alberto I°, il Museo Oceanografico accoglierà dieci opere di giovani artisti asiatici, che proporranno altrettante variazioni sul tema degli squali. Appositamente realizzate per la mostra, queste opere verranno presentate di volta in volta nel Salone d’Onore (livello 0) e inviteranno i visitatori a stupirsi ma anche a porsi delle domande sulla relazione che unisce l’uomo e gli oceani.

Orari di apertura:
Da gennaio a marzo: dalle 10 alle 18
Da aprile a giugno: dalle 10 alle 19
Luglio e agosto: dalle 10 alle 20,30
Settembre: dalle 10 alle 19
Da ottobre e dicembre: dalle 10 alle 18
Il museo è aperto tutti i giorni (eccetto per il 25 dicembre e il fine settimana del Gran Premio di Formula 1).

Tariffe:
Il biglietto d’ingresso consente di accedere a tutta la programmazione: collezioni storiche, mostre temporanee e acquari.
Adulti: 14,00 €
Bambini da 4 a 12 anni: 7,00 €
Giovani / Studenti (13-18 anni): 10,00 €
Persone a mobilità ridotta (adulti e bambini): 7,00 €
Bambini di età inferiore ai 4 anni: gratis

Informazioni +377 93 15 36 00

Museo oceanografico di Monaco
Avenue Saint-Martin - Monaco

http://www.oceano.mc/sites-langues/it


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti