Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


09-10-2013 - Attacco in Australia a Greg Pickering

Un pescatore subacqueo professionista è sopravvissuto all'attacco di uno squalo, per la seconda volta in nove anni, al largo della costa sudoccidentale dell'Australia, 180km a est di Esperance.

Greg Pickering, 55 anni, è stato ricoverato il 9 ottobre in condizioni gravi ma stabili, in un ospedale di Perth dove è stato sottoposto a un lungo intervento chirurgico. Ha ferite al torace e al viso. L'uomo stava raccogliendo abaloni, i pregiati molluschi noti anche come orecchie di mare, quando è stato attaccato da un grande squalo bianco.

I sub di un'altra barca della stessa compagnia, la Southern wild abalone, sono riusciti a portarlo a riva e a lanciare l'allarme. Il dipartimento della pesca ha inviato operatori sul luogo per cercare di catturare l'animale e ucciderlo.

Gli ambientalisti hanno espresso molte perplessità: «Non vi è alcuna prova che questo tipo di approccio possa proteggere la comunità», ha detto un portavoce della Wilderness society, ricordando che lo stato di conservazione degli squali in tutto il mondo desta preoccupazioni.

Il rappresentante ha aggiunto che «vi sono ovviamente squali nell'oceano e alcuni di loro attaccano le persone che entrano nel loro ambiente».

Nel 2004 Pickering era stato attaccato due volte da uno squalo di un metro e mezzo, mentre cercava di aiutare un amico e se l'era cavata con lacerazioni a una gamba. Gli squali sono comuni nei mari australiani, ma gli attacchi mortali sono rari, solamente uno su 15 incidenti in media.

Un rappresentante della Federazione dei subacquei australiani, Graham Carlisle, ha parlato dell'incidente: «La vita di Greg si è sempre svolta in acqua, ha speso molto tempo in mare sia per il suo lavoro che per divertiemento ed è un sommozzatore esperto». E per quanto riguarda l'attacco dello squalo del 9 ottobre ha detto: «Tutti quelli che fanno questo tipo di attività rischiano. Noi siamo nel loro mondo, e dobbiamo rispettarlo. E capire che più tempo si passa in acqua più sono le possibilità che qualcosa accada». Ma Carlisle è sicuro che «Greg vuole tornare in mare appena possibile».

http://www.heraldsun.com.au/news/national/man-attaced-by-a-shark-off-esperance-coast/story-fnii5thm-1226734773551


   
© 1999-2017 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti