Torna alla Home Page

Desktop Area riservata

        Stampa pagina  


18-12-2013 - NatGeoTv: Shark attack experiment

Ma gli squali sono veramente assetati di prede umane? Da questa domanda volutamente provocatoria prende avvio Shark Attack Experiment, il nuovo evento in diretta di National Geographic che in due adrenaliniche ore di grande televisione porterà il pubblico a immergersi nelle acque di quella zona al largo del Sudafrica che porta il poco rassicurante nomignolo di "Shark Bay", o baia degli squali, per un esperimento scientifico che in realtà mira alla conservazione di questi magnifici predatori, oggi gravemente minacciati di estinzione.

In questo tratto di mare sudafricano di fatto si concentra una popolazione di squali tra le più dense e variegate del mondo, che comprende anche specie note per aver attaccato l'uomo: squali bianchi, squali tigre, squali mako, squali leuca, carcarini bruni, verdesche, e altre ancora. Ed è proprio qui che un team di subacquei e conservazionisti ha deciso di condurre una sperimentazione che li vedrà nuotare liberamente tra questi animali per chiarire una volta per tutte se e con quali modalità gli squali si mostrano aggressivi nei confronti dell'uomo.

Nel corso della diretta persone che in passato sono state vittime di attacchi saranno invitate a raccontare la propria storia e a provare ad immergersi per la prima volta dopo quella traumatica esperienza. Sotto la guida degli esperti avranno così l'opportunità di avvicinarsi in sicurezza a queste temibili creature e di tentare di capire i reali motivi per cui sono state aggredite.

http://natgeotv.nationalgeographic.it/it/shark-attack-experiment


   
© 1999-2018 Antonio Nonnis  
Squali.com non utilizza cookies per tracciare gli utenti